UNA STORIA ROMANA Visualizza ingrandito

UNA STORIA ROMANA

Nuovo prodotto

di Antonio Speranza

racconto in cui l'autore ripercorre la vita di suo padre in una Roma pre guerra

Maggiori dettagli

98 Articoli

16,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

Peso 0,1

Dettagli

Tante pagine della mia vita, e di quella della mia famiglia, sono scivolate via senza lasciare traccia.

Ma gli avvenimenti e le tante difficoltà che hanno accompagnato la vita di mio padre non dovevano essere dimenticati, anche se l’impresa di farli rivivere non sarebbe stata facile. Specialmente quando si avverte la necessità di non apportare ritocchi alla realtà.

Spero, attraverso queste note, di essere stato un buon avvocato di difesa, denunciando l’infondatezza delle accuse che lo videro condannato ma non colpevole.

L’unico modo che mi è rimasto per sentirmi ancora al suo fianco.

Recensioni

Valutazione 
12/02/2018

Da uno nato nel '46

L'autore Antonio Speranza, vuole con queste testimonianze, fare giustizia al padre Giovanni accusato ingiustamente durante il fascismo di essere antifascista, e altrettanto ingiustamente a fine guerra di essere un ex fascista. Per portare prove della innocenza del padre ha dovuto impegnarsi in estenuanti ricerche presso gli archivi di stato e societari per ricostruire alcune vicende che avevano segnato un lungo periodo della loro vita.
In realtà Giovanni è stato un ottimo padre di famiglia preoccupato solo di svolvere al meglio il proprio lavoro e di mantenere dignitosamente la cara moglie Maria e i due figli, come penso sia capitato a tanti padri in quel periodo. Purtroppo in quel periodo dovevi schierarti obbligatoriamente con il potere, o rischiavi sanzioni di ogni tipo.
La storia della sua famiglia, raccontata attraverso suoi ricordi di quando era un bambino dai 6 anni in su, percorre il periodo buio della guerra e delle vicende nefaste del fascismo. In persone come me che non hanno nella loro vita avuto esperienze dirette di una guerra c'è sempre stata pena e ammirazione per gli sfortunati che invece l'hanno vissuta sulla loro pelle. I fatti raccontati mi hanno mostrato come certi regimi possano influenzare le coscienze e, a volte, in talune persone, come riescano a far emergere i loro peggiori sentimenti e alimentare bramosie di protagonismo e speranze di carriere immeritate.
Come, in quel ambiente, sia facile compromettere una persona o un gruppo, con delazioni superficiali, imprudenti, quando anche menzognere.
L'autore racconta con sentimento, ironia ed umorismo, le traversie e le restrizioni che la sua famiglia ha dovuto affrontare, i vari trasferimenti per sfuggire ai bombardamenti, o alle ritorzioni politiche. L'umiliazione e la rabbia del padre per essere ingiustamente accusato di avere 'canticchiato' canzoncine contrarie al fascismo, e delle conseguenze che ha dovuto comunque subire pur essendo stato dichiarato innocente.
Infine la guerra termina e si spera di ricominciare a vivere.
Invece ora c'è l'epurazione contro le persone che si erano macchiate di fascismo. Purtroppo, per essere stato forzatamente trasferito nella repubblica socialista Italiana, anche il padre di Antonio viene considerato un ex fascista. Lo salva e scagiona la prova delle delazioni ingiuste subite e la definizione di essere un 'perfetto antifascista' a conclusione della indagini effettuate in quel frangente.
Il dopoguerra non offre subito una vita agiata. Ci sono ancora razionamenti e disagi, da affrontare però con tutt'altro spirito.
L'autore Antonio quindi, ritorna nella piazza che aveva scatenato tutti i ricordi, e conclude con sereni accenni alla vita d'oggi.

Valutazione 
19/01/2018

tracce di vita

I momenti di vita passano in fretta belli o brutti che siano, restano tracce, ricordi, immagini che solo la perseveranza di chi li ha vissuti può permettere di condividere. Quello che mi ha sorpreso di questo libro è stata la ricchezza di particolari del contesto familiare, sociale e storico e la incalzante capacità di raccontarli in un susseguirsi di eventi che hanno segnato la società di allora e futura. Si percepisce sempre il pericolo della guerra e delle ingiustizie ricorrenti vissute per la perdita della capacità di giudizio voluta dal regime. Forte è la volontà di mantenere solida la unità familiare nella speranza di garantirne un futuro dignitoso. Tutto secondo me ha questo fine e tutto ciò è una virtù che si tramanda di padre in figlio. Complimenti all'autore.

Valutazione 
28/11/2017

Una storia romana

Ho letto questo libro con molto piacere.
L'autore ,è riuscito,attraverso il racconto particolare della storia, e delle traversie della propria famiglia ,a far conoscere le difficoltà ed il dolore di un periodo storico molto triste della nostra storia. Un plauso all'autore.

Valutazione 
14/10/2017

una storia romana

Uno dei libri più belli che ho letto.
mentre leggevo mi sembrava di vivere quei momenti.

Valutazione 
24/06/2017

una storia romana di antonio speranza

un racconto molto scorrevole vissuto da un bambino e raccontato da lui adulto in una famiglia unita nel periodo drammatico della guerra. da leggere .lo consiglio.

Valutazione 
13/05/2017

UNA STORIA ROMANA

E una storia che ti rimane nella mente.Queste storie fanno bene alla gioventù di oggi.Così almeno imparano che dai sacrifici e dalla sofferenza esce sempre qualcosa di buono,come il caso del autore.E un gran signore.E un libro da non lasciare senza leggerlo.

Valutazione 
24/04/2017

Una storia romana

Un filosofo tedesco Walter Benjamin ha scritto:"La vera misura della vita è il ricordo" ed il ricordo è quindi fondamentale. Il libro ha un valore doppio, ai giovani fa conoscere come si viveva negli anni 1943-1945 ed ai meno giovani serve per ricordare e riflettere.
Per chi come me poi ha vissuto nello stesso quartiiere romano a pochi metri di distanza dall'autore in quegli stessi anni il libro assume un valore emozionale speciale.
Grazie Antonio Speranza per le tue testimonianze.

Valutazione 
26/03/2017

Vera e autentica

Trovandomi in treno, al ritorno da una gara podistica, abbastanza stanco per la fatica,
ma felice di aver completato con ottimi risultati la competizione, ho avuto l'occasione, di avere di fronte a me, un signore che sul tavolinetto aveva posato un libro,
Sbirciando notai che si trattava di una storia avvenuta anni addietro.Mi permisi di chiedere al mio vicino la possibilità' di dargli un'occhiata.Sono rimasto colpito dal modo, chiaro, schietto,preciso, della narrazione.Non ho avuto la possibilità di poter completare la lettura, che il treno giunse a destinazione. Ricordando il titolo e l' editore, ne ho acquistato una copia per poter terminare la lettura interrotta. Complimenti, gran ben libro!!!!!

Valutazione 
24/03/2017

Una storia romana

Ho avuto la fortuna di leggere questo libro in anteprima qualche tempo fa. Ho iniziato la lettura con curiosità nei confronti dell'autore che stimo e al quale mi lega una profonda amicizia.
Mi ha coinvolto subito, mai noioso, a tratti divertente nonostante il periodo storico raccontato. Da conservare nella propria libreria

Valutazione 
23/03/2017

Una storia Romana

Sono passati alcuni anni da quando lessi in anteprima “Una storia romana” di Antonio Speranza. Di tutto questo variegato, affascinante racconto due cose mi hanno particolarmente colpito e mi sono rimaste nella mente e nel cuore: la sacrosanta sete di giustizia verso la memoria del padre e un delicatissimo, poetico pensiero su di lui, che qui voglio riportare, perché vi ho colto un contenuto di verità e una profondità di sentimenti:
“E’ un’ardua impresa entrare nella vita di un uomo e pretendere di ricostruire la sua storia scorrendo le fredde note di fogli ingialliti. Non si legge soltanto la cronaca d’altri tempi, ma si svela un mondo che non ci appartiene e nel quale penso sia giusto entrare con la cortesia e la delicatezza di un ospite conosciuto da breve tempo. Su quei fogli si è dipanata un’esistenza ed ogni rigo, che rappresenta un attimo di quel trascorso, va accolto e rispettato come fossimo in un confessionale. E’ una creatura che appare nuda, inerme, mentre noi apriamo la cassaforte delle sue debolezze, dei suoi errori, dei suoi slanci.
E’ una sensazione provata quando, per la prima volta, ho preso tra le mani la cartella di mio padre, al tempo dell’Istat. Mi sono sentito un intruso, ma qualcosa mi diceva che dovevo andare avanti, scavare tra quelle carte e mettermi al suo fianco contro chi aveva fatto del tutto per rovinargli gli anni della giovinezza“.

Valutazione 
18/03/2017

una storia romana

Ho ricevuto questo libro in regalo, lo stavo mettendo da una parte ,poi ho pensato che due righe le potevo leggere.
Le due righe sono diventate dieci e poi pagine che scorrevano veloci.
È un bellissimo racconto che mi ha molto emozionato, mi ha fatto conoscere un periodo storico dal punto di vista dell'uomo comune .
Non conoscevo questo autore e spero che questo sia il primo racconto di una lunga serie.
Da leggere assolutamente.

Valutazione 
18/03/2017

una storia romana

Un libro veramente coinvolgente che ti porta indietro nel tempo senza che te ne rendi conto.Complimenti all'autore che ha saputo riportare ad oggi una triste realtà del passato.

Valutazione 
17/03/2017

UNA STORIA ROMANA

Attraverso la storia di una famiglia romana,si ripercorre la vita della città di Roma e dei romani in quel preciso contesto storico-sociale descritto dall'autore. Libro interessante anche dal punto di vista artistico per le minuziose descrizioni di palazzi storici.

Valutazione 
07/03/2017

UNA STORIA ROMANA DI ANTONIO SPERANZA

CONTINUARE CON I RICORDI? FORSE UNA PANCHINA LIBERA PER SOGNARE SI TROVA SEMPRE E SEMPRE SI SARA' UN PARTICOLARE FOSSE ANCHE IL TRALICCIO DI UNA VECCHIA SIRENA A SOLLECITARE LA FANTASIA BELLISSIMA UNA STORIA CHE SCORRE SENZA VELI ONESTA DIRETTA , DESCRITTA NEI MINIMI PARTICOLARI COME LA FIGURA DEL NONNO (UNA FOTO) ANTONIO L'HO CONOSCIUTO A DERUTA MA HO AVUTO SUBITO LA SENSAZIONE DI UNA PERSONA DI CULTURA DI CUI POTEVI PARLARE DI QUALSIASI COSA GRAZIE ANTONIO DI QUESTO LAVORO !!!!

Valutazione 
07/03/2017

Una storia romana

Libro ben scritto e coinvolgente. A molti lettori ricorderà situazioni da loro vissute,ad altri mostrerà l"unione e la dignità di una famiglia perbene.

Valutazione 
07/03/2017

Una storia romana

Questa opera rappresenta uno spaccato di vita familiare, non solo di una famiglia romana, ma di tutta un’epoca. Le vicissitudini della famiglia di Antonio Speranza, raccontate da adulto ripensando a quando era in quella particolare fascia di età tra bambino e ragazzino, non appartengono solo a lui, ma a tutta una generazione, a tutto un periodo storico. E’ un po’ come se il piccolo Antonio potesse essere uno qualsiasi dei bambini romani vissuti durante la Seconda Guerra Mondiale e le sue esperienze le esperienze di tutti quei bambini.
E’ un libro scritto in maniera scorrevole e piacevole. L’autore Antonio Speranza di oggi, quello maturo per intenderci, è ben equilibrato nell’assetto narrativo con l’Antonio bambino protagonista dell’opera e questa è un’operazione di difficile realizzazione. Questa è un po’ anche una caratteristica tipica del carattere tipicamente “romano”, l’essere adulti e, allo stesso tempo, bambini, seri e faceti, saper mescolare il dolce con l’agro, la pastasciutta con la polenta (ma non voglio anticipare nulla della trama!...): è proprio ciò che fa di questo libro “Una storia romana”.

Valutazione 
06/03/2017

Una storia romana

Un periodo difficile e tragico della storia italiana fa da sfondo alle vicissitudini di una
famiglia semplice ma molto unita negli affetti,
raccontatedall"autore attingendo ai suoi ricordi di bambino intelligente e curioso

Valutazione 
06/03/2017

Una storia romana, una storia nostrana.

Il libro di Antonio Speranza "Una storia romana", oltre ad essere il racconto di un pezzo della sua "storia" familiare, è sicuramente un pezzo di "storia", quella più ampia e meno privata, che riguarda non solo Roma, ma anche un po' tutta l'Italia. Anni bui, duri e difficili quelli della Seconda Guerra Mondiale, in cui anche ciò che potrebbe superficialmente apparire come "vicissitudini personali" è in realtà qualcosa che va oltre se stesso, che diventa una vicenda paradigmatica, che vissero e provarono sulla propria pelle, ahimè, molte famiglie italiane.
Oltre allo stile scorrevole, fluido, effervescente, tipico di chi è uso a scrivere, ed a farlo in maniera professionale, ciò che si apprezza significativamente nel libro di Speranza è l'emergere di situazioni, eventi, momenti di vita e di vera e propria "Storia" (quella con l'iniziale maiuscola) che appartengono alle generazioni che vissero gli anni della guerra.
E' importante avere ben presente, che persino ciò che si vive in prima persona, non sempre può e deve rimanere un fatto privato o personale, perché in sé vi è quello che solo la scrittura ed una interpretazione soggettiva, appunto personale e, quindi, tipicamente umana può far emergere: i dettagli, che di solito sfuggono alla Grande Storia, ma che messi tutti insieme la fondano, la costituiscono, la caratterizzano e ne sono l'essenza più profonda e pura.
Lo scrivere di Antonio Speranza non è solo un "ricordare", cioè un riportare al cuore, ma un ricostruire attimi di vita, un rivivere, un preservare tante emozioni, delusioni, speranze, disillusioni, sofferenze, persone che sono vissute e che non ci sono più e mai come nella lettura del suo libro si può comprendere quanto il fissare su carta e cuore tutti questi contenuti sia l'unica arma per trasformare in positivo tutto il male che ha portato la guerra, come sia importante preservare dall'oblio ciò che non potremmo altrimenti conoscere. Non a caso George Santayana scrisse: "Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo".
La lettura di questa opera è un'esperienza che non va assolutamente persa!

Valutazione 
05/03/2017

Una storia romana

Un libro scritto bene, scorrevole e vivace e anche se il periodo raccontato è la seconda Guerra Mondiale,l'autore con il suoi ricordi di bambino ci fa sorridere spesso. Bravo,lo consiglio.

Valutazione 
19/02/2017

Una Storia romana di Antonio Speranza

Libro molto interessante, scritto da una persona con sensibilità non comune. Raccontare la propria storia e quella della sua famiglia durante un periodo non facile per tutti gli italiani è sinonimo di amore e rispetto verso i propri cari.

Valutazione 
19/02/2017

Una storia romana

Libro di ottima qualità scritto da una persona eccezionale

Valutazione 
14/02/2017

una storia romana

È un buon libro di storia vissuta,scritto talmente bene e così coinvolgente,che si legge tutto di un fiato.

Scrivi la tua recensione

Scrivi una recensione

UNA STORIA ROMANA

UNA STORIA ROMANA

di Antonio Speranza

racconto in cui l'autore ripercorre la vita di suo padre in una Roma pre guerra