Nuovo Antenati del futuro Visualizza ingrandito

Antenati del futuro

9788855351805

Nuovo prodotto

Poesie di Rossella Seller

Maggiori dettagli

49 Articoli

12,50 € tasse incl.

Dettagli

In ANTENATI DEL FUTURO il senso evolutivo proprio della vita viene declinato in varie forme e non possiamo sottrarci alle sorprese dello spazio-tempo, al loro aggregarsi e mutare, alla invasività che permea il nostro mondo. Suoni, frammenti visivi, esperienze distanti eppure così vicine, radici tagliate e forse irrecuperabili, un inatteso impeto, un brivido, un salto nell’ignoto. I versi si offrono alla ricerca di un senso condivisibile. C’è l’impegno da parte della poetessa di porsi quale testimone di storie di marginalità e di disagio in cui spesso siamo immersi e lo sforzo espressivo di collegare l’antico al moderno lungo il filo della memoria, cogliendo l’essenza identitaria di alcuni luoghi e la bellezza che anima il nostro profondo legame con la natura.

L'AUTRICE: Rossella Seller è nata a Bari, ma vive a Roma da molti anni, dove lavora come medico, psichiatra e psicoterapeuta. Svolge anche attività di ricercatrice e divulgatrice scientifica ed è docente di Educazione Terapeutica nei corsi di formazione medica.Appassionata viaggiatrice, scrive racconti e poesie spesso dedicati ai suoi incontri, alle storie che la coinvolgono ed ai luoghi della memoria. Giovanissima ha creato un programma radiofonico sulla poesia italiana ed è stata finalista del concorso letterario “Guido Gozzano” a soli quindici anni.Nel corso del tempo ha ricevuto premi (nel 2005 vincitrice del Premio “Anguillara Sabazia”) e riconoscimenti letterari; diverse sue poesie sono presenti in riviste, raccolte antologiche e blog letterari. Nel 2008 ha pubblicato la sua prima raccolta “Nello Specchio di Alice” (Lietocolle Ed. - Como), attualmente alla terza ristampa, con cui ha vinto il Concorso Poetico Internazionale “Città di Bellizzi” nel 2009. Più volte è stata invitata in diverse città italiane dove ha letto i suoi testi, inseriti anche in opere teatrali e all’interno di spettacoli musicali.Nel 2017 è stata vincitrice del Premio Letterario Internazionale “La Recherche” dedicato a Marcel Proust.

Recensioni

Valutazione 
04/01/2021

antenati del futuro

Quasi un viaggio nel tempo.
Questo ci offre Rossella Seller nella sua opera poetica: dal titolo che sembra voler superare i piani temporali di passato, presente e futuro fino al racconto finale in cui l'uso metaforico della chiave ci ricorda che c'è un tempo per ogni cosa ed ogni cosa è figlia del suo tempo.
Dice la poetessa: "Una chiave USB non potrà mai aprire uno scrigno del 600" come a voler riconoscere ad ogni epoca la sua dignità e ribadire l'indissolubile legame del presente con la memoria del passato.
Le poesie che costiuiscono il corpus del volume sono collegate tra loro da questo importante significato evolutivo ed offrono spunti per riflessioni personali sui grandi temi dell'esistere umano:il rapporto con la natura, le figure parentali, l'arte, il dolore.
Un libro da leggere e consigliare, senza alcun dubbio.

Valutazione 
02/01/2021

Antenati del futuro

Ho trovato nei versi di Rossella Seller quella perfetta integrazione di elementi cognitivi ed emotivi che accresce la potenzialità del pensiero poetico. Già dal sottotitolo, “Poesie della trasformazione”, emerge una chiave di lettura che sottolinea il significato trasformativo della memoria. In tal senso l’autrice è riuscita a vivificare, con espressioni linguistiche nuove, l’importanza d’ogni storia personale e collettiva, e di questo c’è ora tanto bisogno.
Ancora oggi non è facile raccontare il dolore per la pandemia, che ha sconvolto abitudini consolidate e relazioni affettive, sino a quando non sarà diventato “memoria del futuro”. E’ un’espressione molto poetica di Bion che esprime il pensabile e l’impensabile d’ogni storia, ricostruendone la memoria con una nuova simbolizzazione dei nessi ricorrenti, alla luce di nuove esperienze vissute, nel senso di essere rimemorizzate, nel futuro. Mi viene in mente un detto incisivo, non ricordo dove l’ho letto, sulla metamorfosi che opera la psiche sui corpi e che mi sembra una buona conclusione a queste righe: “Beato il corpo che l’anima lavora”. Quanto ciò sia vero, lo sanno bene gli artisti e i letterati che, rappresentando o descrivendo l’espressività dei corpi, ci danno il quadro della psicologia dei personaggi. Basti pensare al nostro Manzoni che, in poche parole, è riuscito a dire come i pensieri caratterizzino l’aspetto del personaggio.
Lascio ai critici di professione la parola su quanto di più e di meglio la buona critica sa trovare. La poesia fa bene a chi la scrive e, perché no, anche a chi, con “intelletto d’amore”, sa leggerla.


Valutazione 
26/12/2020

Poesie che incantano

Come lampi riflessi e abbaglianti su frammenti di vita passata e lanciata nel futuro, come rugiada candida che spacca il vento, che ci modella e ci stravolge, che ci spinge audacemente verso un futuro incantato, così i versi di queste poesie vibrano potentemente nell'animo del lettore inebriandolo di una dinamica bellezza pulviscolare.

Valutazione 
12/12/2020

ANTENATI DEL FUTURO

Delicate emozioni cangianti che dipingono l'essere umano e la natura, memorie del passato che vivono in un presente impalpabile ed etereo in trasformazione

Valutazione 
09/12/2020

Diario dell'anima

Le poesie contenute nel libro "Antenati del futuro" sono un diario dell'anima di Rossella Seller. L'autrice lo ha generosamente svelato ai suoi lettori. Nella sua anima c'è posto per tutto: per l'Olocausto del popolo ebraico, rappresentato da Primo Levi; per la terra martoriata; per i derelitti dell'umanità. E poi Genova, il dramma dei barconi affondati, frammenti di estati e luoghi lontani. Tutto confluisce nel tenero racconto finale nel quale la ricerca di una chiave diventa spunto di riflessione sulle "chiavi" della vita, quelle che aprono i cuori, che sottraggono affetti, che rivelano verità, che aprono il Sepolcro di Cristo. Ma il "chiavaro" Sandro è costretto ad abbandonare il suo lavoro. Le serrature taceranno nell'indifferenza generale. Tutte queste emozioni sono contenute in un libro di poesie assolutamente da leggere!

Valutazione 
07/12/2020

Grazie per questo dono...

Sensazioni in equilibrio tra il tempo e lo spazio riescono a creare soffuse e magiche atmosfere... lasciare che l'anima ne sia presa fa accogliere un dono di felicità.
Grazie

Valutazione 
29/11/2020

Antenati del futuro

Veleggiamo verso il futuro, eterei, inconsistenti, tutto appare sgranare le nostre pupille in tanti brandelli di immaginazione e di realtà, tutte le sensazioni dell'anima sono presenti, ma appaiono e scompaiono. Dobbiamo raggiungere la meta e ci serve il presente, unico trampolino di lancio, il passato è già disfatto ed accumulato nel presente. Portiamo i nostri passi avanti nello spazio e nel tempo, dove spazio e tempo non sono ancora formati. Se diamo sguardo intorno, siamo, oggi e domani noi, il futuro di noi stessi, dell'umanità e della Natura materiale ed immateriale. Sguardi attoniti , pupille orbitanti nella ricerca, approfondimenti della consistenza. Tutto ci circonda e tutto ci appartiene, ma nulla è parte di noi stessi. Ascoltiamo l'infinito che parte, immersi nell'immagine speculare della notte, la nostra vita appare dal nulla riportandoci conoscenze mai sopite e ridestate, i nostri sentimenti sono perenni, senza tempo, unità di spazio, tempo ed azione. La tua poesia ci ricolloca oggi nel futuro anche dei sensi e della trasformazione che ci accompagna sempre.

Scrivi la tua recensione.

Scrivi una recensione

Antenati del futuro

Antenati del futuro

Poesie di Rossella Seller