La voce della morte Visualizza ingrandito

La voce della morte

9788831973250

Nuovo prodotto

libro di Andre Del Castello Collana IRA

Maggiori dettagli

48 Articoli

16,00 € tasse incl.

Dettagli

Il male ci seduce con la falsa promessa di proteggerci dalle nostre paure. Ognuno di noi può combatterlo oppure può arrendersi, come Roberto Desideri, che muore nella sua auto nel parcheggio di una discoteca. Sembra una brutta storia di alcol e droga, fino a quando il commissario Giorgio Cani non decifra un messaggio che si nasconde dietro il delitto.

L'AUTORE: Andrea Del Castello è direttore artistico di Giallovidio e collabora con il Festival delle Narrazioni. Tiene corsi di scrittura creativa ed è saggista per riviste accademiche italiane e straniere. Cura raccolte di racconti e ha pubblicato vari libri sui diversi ambiti delle discipline umanistiche. Tra le sue opere più recenti, ha ottenuto ottimi riconoscimenti il saggio Come si scrive un thriller di successo (Lupi Editore, 2017).

Recensioni

Valutazione 
17/10/2020

Avvincente

Un commissario cinico e burbero, Giorgio Cani, che porta nel cuore, dolore a lui caro, un ricordo del passato. Una bionda “fatale”, esperta di profili criminali, egocentrica e raccomandata, il commissario Bianchi. Intorno a loro una serie di figure, colleghi e familiari, che lottano con la quotidianità, con la voglia di emergere o, più semplicemente, con la voglia di ritrovare un posto nella propria “vita”. Ma il male pervade tutto e si nutre dei nostri vizi, corrodendone l’anima. Atmosfere cupe e uggiose, degne dei migliori libri noir americani, dove il protagonista non è più l’investigatore, ma la vittima. E Giorgio Cani, da investigatore che insegue un killer spietato e crudele, ne diventa vittima sacrificale. Una lettura avvincente, incalzante e ricca di colpi di scena, dal finale sorprendente. Perché la vita, alle volte, ci ripaga del male subito.

Valutazione 
18/05/2020

La voce della morte. Un noir Bertoni editore di Andrea Del Caste

Giorgio Cani è un commissario di polizia. Ed è burbero e irascibile; e misogino, all’antica – se c’è un senso peggiore fra tutti per quest’espressione, è il suo – e convinto di aver ragione anche quando ogni evidenza sembra dargli torto. Ecco perché, dopo la morte bizzarra e inquietante del giovane Roberto Desideri, non accetta di essere affiancato dalla bella e brillante Rossella Bianchi, di pari grado, classico “pacco raccomandato” direttamente dal ministro dell’interno – gira voce che i due se la intendano, ma si sa, in Italia nessuna donna può fare carriera senza che nasca un sospetto del genere – autorizzata a dare ordini e, a quanto pare abituata a farlo. Ma non è l’ostilità epidermica verso la collega a suggerire a Cani che la sua pista faccia acqua: i conti non tornano e il profilo del serial killer non è adeguato a quello che sta succedendo, giorno dopo giorno in città. Il suo istinto gli dice che c’è dell’altro e che è più vicino di quanto stiano immaginando…
Andrea Del Castello, autore smaliziato qui alla sua prima prova nella collana “Ira” di Bertoni editore diretta da Leonardo Di Lascia, consegna un poliziesco ben congegnato in cui il meccanismo criminale richiede una miscela sapiente e ben equilibrata di conoscenze scientifiche empatia e intuito psicologico, senza la quale si rischia di restare sempre un passo indietro a un assassino che sa pianificare tutto con scrupolosità. In una lotta che coinvolge nemici esterni e interni, franchi tiratori e improbabili delatori, ninfomani e mogli gelose, fino all’epilogo spiazzante.

Valutazione 
21/03/2020

La voce della morte

Avvincente letto tutto d'un fiato

Scrivi la tua recensione.

Scrivi una recensione

La voce della morte

La voce della morte

libro di Andre Del Castello Collana IRA