Nuovo Quello che rimane di me Visualizza ingrandito

Quello che rimane di me

Nuovo prodotto

Romanzo di Sandra Ceccarelli

Maggiori dettagli

18 Articoli

disponibile

16,00 € tasse incl.

Dettagli

La protaginista, Teresa, entra in un vortice di distruzione, inspiegabilmente. Il tracollo poco prima del suo diciottesimo compleanno. Non è forse questa la giovinezza? Una visione temporanea del mondo? Parziale, sbagliata, giusta, sentimentale, istintiva. Mai saggia, perché priva di esperienza. Non è la mancanza assoluta di saggezza? Non lo è. Intuizioni di saggezza. Perdersi, ritrovarsi, e perdersi ancora.Prima di tutto l’adolescenza. E dunque il tempo che l’autrice rende personaggio, ora alleato, ora antagonista, rallentando e accelerando — se la prima parte è tempo sospeso, la seconda è serrato concatenarsi di eventi, la terza è fuga — dove però il legame non si perde mai grazie al dialogo interiore che attraversa l’intera storia, e le voci che vanno e vengono da personaggi diversi.
L’autrice controlla l’emozione dove sarebbe facile lasciarla andare. In presenza di dolore è tutto misurato, volutamente appiattito. In presenza di dolore è l’adulto che guarda la figlia e non si capacita di tanta sofferenza.

Recensioni

Valutazione 
20/08/2017

Nelle maglie strette dell'anoressia

"Quello che rimane di me" di Sandra Ceccarelli, edito da Jean Luc Bertoni Editore è un romanzo che analizza con spietata lucidità il vortice pressoché inarrestabile che fagocita l'esistenza di chi precipita nelle maglie strette dell'anoressia. L'angoscia e la disperazione di una famiglia, distratta e avviluppata su se stessa al punto da non rendersi conto del dramma di una figlia che si osserva mediante lo specchio deformato della propria immagine interiore, è raccontata con misurato distacco. Quasi a voler stringere sugli eventi anziché sulle emozioni, evitando in questo modo di scivolare nel facile ricorso al pietismo. Per quanto sconvolgente possa essere per il lettore l'addentrarsi nel percorso di Teresa "tere-ciccia" verso l'autodistruzione, l'autrice è in grado di condurlo per mano con maestria, e talvolta persino con leggerezza, accompagnandolo verso una riflessione di ampio respiro: la necessità di sollevare il velo sulla deriva emotiva e valoriale dei nostri tempi, alla base dello sbandamento di adulti e adolescenti.
Da leggere per porsi le domande, quelle giuste. In attesa di trovare le risposte, quelle forse meno scontate.

Scrivi la tua recensione

Scrivi una recensione

Quello che rimane di me

Quello che rimane di me

Romanzo di Sandra Ceccarelli