Autori

Nuovi prodotti

Seguici su Facebook

Autori Ci sono 177 prodotti.

Sotto-categorie

  • Adele Lo Feudo (ALF)

    adele200.png

    Adele Lo Feudo, in arte ALF, nasce a Cosenza nel 1967. Dopo gli studi classici e la laurea in giurisprudenza si trasferisce a Perugia dove la sua vita prende la via dell’arte. Si diploma interior designer ed insegna per 7 anni in questo settore. Riprende a dipingere e consegue il diploma di maestro d’arte. Inizia il suo percorso artistico in modo serio e continuativo. La prima personale è “Ali per volare” del 2010 a cui seguono Fucsia nel 2011, Tante mani per … nel 2012, Anima e Corpo e Riflessioni nel 2013, Artista d’avorio, Qui non si muore e Motus Terrae nel 2014, Messi a Nudo nel 2015, Presenze/Assenze: IO SONO! nel 2016. Organizza eventi come “Un petalo rosa … per non dimenticare”, coinvolgendo 65 artiste in un programma antiviolenza sulle donne, con donazione ad una fondazione delle opere esposte a Perugia e Cosenza. Nel 2016 realizza il progetto “I Maccaturi”, partendo dalla tradizione delle filande calabresi e coinvolgendo 106 artisti sul tema del recupero dei valori del passato. Nell’agosto 2013 interpreta a Papasidero la sua prima performance, Vita. Nel 2014 è la volta di L’altra io, Spes e Dolce sollievo. Nel 2015 partecipa con la performance “Ciclo” al primo Festival della multimedialità e dei linguaggi performativi a Frascineto. Poi, su invito del Lions Club di Perugia partecipa con la performance Oikia ad un dibattito sulla violenza domestica nei confronti delle donne. Le sue opere sono inserite in collezioni private e pubbliche.

  • Agnese Scappini

    Nasce a Perugia il 28/12/1985, nel verde dell’Umbria contadina. I primi anni della vita li dedica alla ginnastica artistica, lo sport che rimarrà la sua prima attitudine, poi con le scuole medie scopre l’altra sua grande passione: la letteratura.

    Ma è il liceo classico che determina la sua direzione: la filosofia. Per questo la prima laurea sarà proprio in “Filosofia” con specializzazione in “Etica delle Relazioni Umane”; con tesi intitolate rispettivamente “Fenomenologia di un Io diversamente abile” e “Dinamiche esistenziali dall’Io al Se” entrambe di natura psicologica. Così terminati i primi studi, in contemporanea a diversi e molteplici lavori per mantenersi (cameriera, commessa, barista, istruttrice di nuoto e altre discipline sportive), intraprende un nuovo corso di studi: quello psicologico.

    Con il pancione del suo primo figlio fa il test di ammissione alla facoltà di Psicologia di Perugia e si laurea tre anni dopo, con entrambi i bambini: Giovanni e Ginevra, addormentati sui passeggini; la tesi si intitola: “Essere madre di un figlio con Handicap”. Attualmente sta concludendo la specialistica in Psicologia del Lavoro all’università di Firenze.

    Costante di tutto è il suo animo romantico, che la rende un’appassionata di libri Romance, Romanzi, Romanzi Storici e Drammatici; insomma un’accanita lettrice e sognatrice che un giorno ha deciso di mettere per iscritto una delle tante storie che ha per la testa. Questa è solo la prima: “Una Rosa per un Santo”.

  • Alessandra Placucci -...

    Alessandra Placucci, pittrice e illustratrice, vive a Cesena. Ha partecipato a numerose esposizioni di pittura incontrando il parere favorevole di pubblico e critica. Le sue opere sono caratterizzate dalla costante presenza di piccoli personaggi che si muovono allegramente in una miriade di colori, tra farfalle e bolle di sapone, ombrelli e mongolfiere. Tanti, discoli, minuscoli, divertenti, i suoi bambini giocano facendo lo scivolo sull’arcobaleno o volando appesi ad un palloncino. In molte occasioni i disegni di Alessandra sono utilizzati per pubblicizzare convegni e incontri su tematiche sociali relative all’infanzia. Scrive filastrocche ed ha illustrato favole e racconti quali: Fiabe & Incantesimi, Gli amici della Cicogna Bianca, Colori e Filastrocche, Stella e l‘incantesimo dei sette giorni di guai, Le sette fiabe per imparare a sorridere, Alla ricerca dei sogni, Un Nobel in famiglia, Filafiabe, Le 10 fiabe dell’Angelo, C’era una volta…Messer Lisander.

  • Alessandro Tognetti

    Nato a La Spezia il 21 agosto 1967, si è laureato nel 1992 a Genova in Architettura, con una tesi sulle avanguardie architettoniche. Dal 1985 comincia la sua carriera da d.j. e dal 1990 diventa uno degli artisti di punta del panorama mondiale di musica elettronica che lo portano ad esibirsi nei locali più famosi. Ideatore e conduttore di programmi tv e radio trasmessi da molti network, produce una ventina di vinili tra cui alcune hit che scalano le chart inglesi come Naked su U.M.M. (1992), ristampata in cd nel 2016. Protagonista nel film documentario e nel libro “Mezzanotte Mezzogiorno” (2010) presentato alla Biennale di Venezia, e nel film “Ho sofferto di Insomnia” (2013) sul fenomeno disco che si è sviluppato a partire da fine anni ottanta fino a metà anni novanta.

  • Alessia Rocco

    alessiarocco200.jpg

    Alessia Rocco è nata a Napoli nel 1975 e attualmente vive a Roma. È laureata in Giurisprudenza, la grande passione della sua vita è la scrittura e oggi è una web writer, si occupa di correzioni di bozze e recensioni letterarie. Esordisce nel 2007 pubblicando alcune liriche nel volume miscellaneo Concept_Gusto, a cura della Società Editoriale Arpanet. Nel 2012 Bertoni Editore seleziona un suo racconto, intitolato “Ultimo atto”, per l’inclusione nella raccolta Tracce. Con Bertoni Editore pubblica, nel 2013, la raccolta di racconti “Ora o mai più, storie dalla A alla Z”. Ha all’attivo diverse pubblicazioni in prosa e in versi, tra le quali alcuni racconti apparsi sul settimanale Confidenze edito dal gruppo Mondadori. Con Bertoni Editore, pubblica, nel 2016,la raccolta poetica “La Fantasia delle Nuvole”. Nello stesso anno vince il primo premio del concorso di poesia dialettale “Radici poetiche a Massimo Troisi” della Casa Editrice Il Papavero di Donatella De Bartolomeis, con la quale pubblicherà, prossimamente, anche “Soliloquio di un uomo qualunque” monologo teatrale che verrà rappresentato nel dicembre 2016 a Roma. Alessia è una lettrice onnivora, ama il cinema, i pittori impressionisti, la letteratura francese, quella russa e la poesia di Pablo Neruda. Ama viaggiare e andare per musei.

  • Alfonso Stile

    Alfonso Stile nasce a Torre del Greco in provincia di Napoli nel 1986. Fin da bambino viene formato ad una vita cristiana, prima col catechismo e poi attraverso il corso di ministranti. Frequenta con successo le scuole dell’obbligo conseguendo la maturità scientifica col massimo dei voti. Nel 2013 si laurea in Ingegneria Gestionale dei Progetti e delle Infrastrutture. Grande appassionato di calcio, ha giocato a livello agonistico per sette anni. Nutre un forte interesse anche per la scrittura creativa, la fisica e la teologia. Ha scritto diversi libri nei quali emerge la sua fede cristiana.

  • Amneris Marcucci

    Dal cuore dell’Umbria giunge la voce di questa scrittrice che fin dalla giovinezza si è dilettata di poesia e racconti, ma che solo nella maturità ha iniziato a pubblicare. Legate alla sua città natale, Città di Castello, sono le liriche de “Il profumo del tempo”, “Nonna Clelia ed altri racconti” e il romanzo “Primule e carrarmati correva l’anno ‘69”. Ad Assisi , sua terra d’adozione, si ispira il romanzo “La bottega della sarta”; sui generis è il lavoro “Gli Angeli ritrovati”; legata a testi inediti la passione per il teatro . Per lunghi anni ha insegnato al Liceo Scientifico ed ha cercato di conciliare le cure per la famiglia, a cui è molto legata, con un impegno costante nel cammino francescano.

  • Andrea Ceccomori

    cecc200.jpg

    Andrea Ceccomori flautista internazionale di grande versatilità, è attualmente uno dei nomi più interessanti fra gli interpreti e produttori nell’ambito della musica classica contemporanea. Il suo stile sa coniugare con maestria la profondità dei linguaggi con la semplicità e la comunicabilità al grande pubblico, grazie ad un attento lavoro sul rapporto fra il suono e l’animo umano che è il centro portante della ricerca di questo artista.Dedicatario di molte opere per flauto, ha curato molte prime esecuzioni in tutto il mondo. Allievo di Severino Gazzelloni ed altri celebri musicisti, si dedica alla musica contemporanea collaborando con artisti in tutto il mondo e con varia estrazione musicale e artistica: da Cecilia Chailly a Javier Girotto, da Ludovico Einaudi a Roberto Cacciapaglia, Antonella Ruggiero, Franco Battiato, David Riondino, Dacia Maraini, Markus Stockhausen, Evan Ziporyn, Bernard Rands, Jacqulin Buglisi. Dedicatario di molte opere per flauto, e compositore di se stesso, ha curato molte prime esecuzioni ed ha suonato come solista in importanti festival e teatri italiani,al Lincoln Center di New York, Teatro San Pedro in Porto Alegre, Gestaig di Monaco, Roy Thomson Hall di Toronto,Kings Place di Londra, Sala Scriabin di Mosca, Museo Tolstoj San Pietroburgo,più volte solista in Sala Paolo VI in Vaticano, inoltre in tutta Europa, Canada e Stati Uniti, Sudamerica,Africa, sia come solista che in ensemble. Ha pubblicato cd per Mep, BMG Ricordi, Raitrade, Amiata, 3 lune, VDM, LP, Rara, sia a suo nome sia con collaborazioni discografiche, con registrazioni solistiche televisive(RAI) e radiofoniche.Tiene masterclasses presso Università americane e russe, ed è stato recensito da quotidiani e riviste specializzate come Amadeus, Falaut, Syrinx. Ha collaborato con Raitrade, SIMC e Cemat per la diffusione della musica contemporanea. con registrazioni solistiche televisive (RAIUNO e RAIDUE) e radiofoniche ( Radio 3, radio New York, Radio Sofia, Radio Popolare, Radio Vaticana). E’fondatore del progetto Assisi Suono Sacro. Ha pubblicato per la Dasi Flute, “Flauto oggi” un metodo pratico per il flauto contemporaneo, e scrive su riviste musicali e riviste di cultura generale.

  • Annalisa Baldinelli

    Annalisa Baldinelli si è laureata in  Economia del Turismo al CST (Centro di Studi Superiori sul Turismo) di S. Maria degli Angeli di Assisi (Perugia). Ha lavorato per quasi 10 anni nel settore dei servizi turistici acquisendo esperienza come agente di viaggio, organizzatrice di convegni, accompagnatrice turistica, receptionist d'albergo e redattrice di articoli di marketing turistico su riviste a tiratura nazionale (curate anche dall'UNESCO). Risiede attualmente a Bevagna, caratteristico comune medievale noto per la festa delle Gaite. L'esperienza di lavoro, e di vita, maturata nei settori turistici ha formato in Lei la convinzione che il rapporto con il pubblico è pieno di sorprese non sempre piacevoli ma sempre sorprendenti, ed a volte divertenti, per la specificità ed imprevedibilità di ogni contatto, così ha deciso di raccontare le sue esperienze in modo ironico testimoniando ancora una volta che "Il mondo è bello perchè è vario!". Questo è il suo primo lavoro.

  • Annamaria Massari

    10153724_1406248466326169_36852570782198

    Annamaria Massari è nata il 5 Giugno 1951 ad Acquapendente di Viterbo. Il padre , essendo militare fu numerose volte trasferito con tutta la famiglia. Dall’età di tredici anni abita nel capoluogo della Regione, in un borgo periferico. Ha conseguito studi umanistici laureandosi in Lettere Moderne presso l ‘Ateneo Perugino. Si è sposata felicemente con l’uomo della sua vita ed ha avuto una figlia. Nella vita si è dedicata esclusivamente e con passione al lavoro di docente nelle scuole Primarie. Dalla famiglia di origine ha ereditato il senso dell’amore ,della lealtà e del rispetto per la legalità . . All’età di 56 anni ha perso il compagno della vita .Attualmente ancora svolge la professione di docente e si dedica ad aggiornamenti continui e progetti da attuare nell’ambito lavorativo. Ama appassionatamente leggere e scrivere, disegnare e , negli ultimi anni si dedica a comporre brani poetici e brevi racconti. Nel Giugno 2016 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie “ Salsedine”per la casa editrice Bertoni. Si definisce come persona serena, ma in continua ricerca . Alle soglie del suo percorso lavorativo sente il bisogno di allargare gli spazi della relazione umana e frequenta attualmente gruppi letterari e associazioni culturali.

  • Anna Maria Petrova

    petrova200.png

    Anna Maria Petrova - Ghiuselev Giornalista, attrice, produttrice cine-tv italo-bulgara Laureata all’Accademia Musicale di Sofia e in Teatro e Management alla NBU, Sofia Vive in Italia dal 1985, Cittadina italiana dal 1993. Giornalista – del TG LA 7, di Uno Mattina - RAI UNO, ha varie partecipazioni e collaborazioni con la BNT-Bulgaria, RaiUno, RaiDue, Canale 5. Attrice in numerose produzioni cinematografiche e televisive (più di 50) in Bulgaria e in Italia (anche in teatro), in Germania, Francia, Usa. Docente di coreografia, danza classica, moderna e jazz preso diverse scuole e facoltà. Titolare della società cine – tv Adria film International ltd. dal 1993 Presidente dell’Associazione Artemidia – eventi culturali internazionali, ideatrice della Biennale Artemidia tra Roma e Sofia dal 2007 ad oggi. Fa parte dell’Ordine nazionale dei giornalisti in Italia e in Bulgaria. Fa parte di FUIS e UNSA, Unione scrittori e artisti, Italia Giurata dell’Accademia del Cinema italiano per i premi “David di Donatello” . Fa parte dell’Accademia delle Scienze e delle Arti di Bulgaria, Segretario Dipartimento Arte e Cultura. Tra i suoi lavori – edizione dei libri per la musica lirica; pubblicazioni nei quotidiani nazionali bulgari e italiani in politica estera, attualità e cultura; pubblicazioni di poesie nell’almanacco poetico femminile “Eugenia Mars” di Sofia, 2000-2013; Premi al Concorso Europeo di Poesia – Lecce 2000, 2007, 2010 (primo premio) e Roma-2008; Premio Alda Merini, 2010; Gran Trofeo della Cultura al Premio Histonium -Vasto 2012: Premio del Parlamento EU, Italia 2013 e Premio a SpoletoFestivalArtExpo 2013 per il libro poetico “Fiori e spine di via Egnatia”, Edizioni Tracce, 2011; Pubblica nella Rivista nazionale italiana ”Poeti e Poesie”- dir. Elio Pecora; nell’Antologia”Cara Alda, ti scrivo…”, nell’Antologia Poetica e l’Agenda del Poeta, Editore Pagine; Pubblica la raccolta di poesie “L’elegia della vita”, in bulgaro e in italiano -“Ivan Vasov” editore 2001; Publica “Fiori e spine di via Egnatia”, raccolta di lirica – Edizioni Tracce, 2011. Nuove raccolte - in bulgaro “…E l’anima sa” con la Casa editrice Unione Nazionale Scrittori di Bulgaria, 2015 e in italiano “Briciole” con la Bertoni Editore, 2015, con la quale riceve il Premio letterario a SpoletoArtExpo2015.

  • Anna Silvia Angelini

    Anna Silvia Angelini Presidente di AIDE provinciale (Lazio) associazione indipendente donne europee, molto attiva nelle tematiche sociali, ha frequentato il corso di Giornalismo Europeo presso l’associazione della stampa romana, il corso di Tecniche investigative, fa parte del comitato scientifico Italian Women in the World, organizzatrice di eventi, patron e direttore artistico del Premio Donna D’autore. Fondatrice nel 2013 del centro d’ascolto antiviolenza “Uscita di Sicurezza” di cui si occupa personalmente insieme ad un consolidato staff di professionisti, sul territorio di Anzio e Nettuno. “La violenza declinata” è il suo primo libro, un libro documento, estremamente efficace che mette in evidenza tutti i punti oscuri della violenza declinata.

  • Antonella Gargiulo

    Antonella Gargiulo ha studiato presso l’Università Federico II i Napoli. Sposata, con due figli, vive da venti anni a Perugia. Autrice di un precedente libro. L’esercito medianico, ama la scrittura, la pittura e l’impegno sociale. Opera presso il centro antiviolenza di Magione (PG), che l’ha ispirata a raccontare e denunciare storie di donne che hanno subito violenze fisiche, psicologiche, economiche e sessuali.

  • Antonio De Paolis

    Antonio De Paolis (1949), è sacerdote della Diocesi di Perugia-Città della Pieve. Figlio del dopoguerra, è stato coinvolto dalla fatica della ripresa umana e sociale, sia dei singoli che della società, che lo ha sensibilizzato ai problemi legati alla sfera del sentire umano e alle forme espressive derivanti da tale fenomeno problematico. Ordinato sacerdote nel 1986, forgiato dall’esperienza pastorale e dalle circostanze esistenziali, si è interessato sempre più al problema della persona e della sua condizione drammatica, secondo l’accezione balthasariana. Tale esperienza gli ha consentito l’incontro con differenti mentalità e con vissuti drammatici latori di interrogativi profondi, che lo hanno provocato a riflettere sempre più sul problema della verità e dell’amore umano, da cui è scaturita l’urgenza di approfondire quelle domande sorgive raccolte dalle labbra delle tante persone da lui incontrate. Domande di natura essenzialmente antropologica, il cui valore intrinseco ha motivato Antonio De Paolis a intraprendere gli studi presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia, conseguendo la Licenza e il Dottorato, argomentando rispettivamente su Le conseguenze etiche e psicologiche della frattura del vincolo nuziale, (relatore Prof. Mario Binasco), e Keygma, Fede e Speranza. Il rinnovamento dell’apologetica cattolica secondo la riflessione di Gaetano Corti (Relatore Prof. Livio Melina). Quelle stesse domande sono state anche la spinta creativa che lo ha visto produrre due raccolte di liriche (Il sentire dell’Altro, e Dentro l’Eterno il Tuo Volto), attraverso cui ha inteso dare voce a quel sentire umano proprio di chi ha avuto l’anima e la mente toccate da ferite mortali, ma anche dalla Grazia, e una Mostra di Poster d’Autore (250 immagini con testi aforistici) già esposta in alcune città del Centro e del Nord Italia, con cui ha inteso proporre il simbolismo educativo del Linguaggio delle Cose.

  • Antonio Esposito

    Antonio Esposito nasce a Napoli nel 1987 ma cresce e vive in provincia. Si laurea in giurisprudenza all’Università Federico II e si specializza in diritto pubblico. La passione per la politica e la storia lo hanno spinto a pubblicare, nel febbraio 2017, “Giuristi e Stato Corporativo” un saggio storico/giuridico (NovAntico editrice). L’amore per una città complicata, piena di bellezza e contraddizione, lo ha portato a scrivere il suo primo romanzo: “La Perduta Gente”(Bertoni editore).

  • Antonio Speranza

    ANTONIO SPERANZA: Romano, generazione anteguerra, ha seguito con regolarità, anche se con contenuto entusiasmo, gli studi fino al diploma di ragioneria.
    Un po' di università, facoltà di Scienze Politiche, abbandonata, ripresa, quindi abbandonata definitivamente, per un lavoro impiegatizio a tempo pieno e una famiglia in continua crescita. Alimentando comunque la passione di sempre per il giornalismo. Passione che diviene realtà quando, lasciato l'impego, inizia una interessante e positiva esperienza presso l'ufficio stampa del Comune di Roma, con articoli di carattere storico-culturale e la preparazione di un testo unico sulla composizione e l'attività delle circoscrizioni, cioè dei piccoli municipi in cui si stava dividendo il territorio della capitale. Esperienza che proseguirà nell'ambito della terza rete RAI, in fase di allestimento. Seguono collaborazioni con la testata “Avvenire” e l'inserto “Corriere medico” del “Corriere della Sera”.
    Coinvolto nel fenomeno delle radio libere, è capo redattore dell'emittente romana “Radio Città”, poi TVR Voxson.
    Con il raggiungimento dell'età pensionistica, può dedicarsi a tempo pieno agli hobby di sempre: lettura, musica classica, modellismo.

  • Anthony Caruana

    Anthony Caruana, nasce a Derby nel Connecticut (U.S.A.) da padre siciliano e madre sarda. Dall'età di quattro anni vive in Italia a Civitavecchia. Diplomato in chitarra, arrangiamento e composizione fa della musica la sua vita. Insegna, lavora come turnista in studio di registrazione e si esibisce in concerti Live con artisti italiani e internazionali. Nel 2013 esce il suo disco Smooth Technology di Contemporary Jazz. Promuove giovani talenti musicali e band. È autore di tre commedie musicali per il teatro. Ha frequentato la scuola di scrittura creativa Omero con Enrico Valenzi e Paolo Restuccia, periodo durante il quale è nato proprio “Venerazione”. Nel 2017 vince la Gara del Racconti, il concorso del programma radiofonico Radio1 Plot Machine indetto da RaiRadio1, con il racconto “Notizie Oltreoceano” che sarà pubblicato nell’edizione 2017 nell’ebook di Rai Eri.

  • Barbara Bracci

    barbara bracci200.jpg

    Barbara Bracci è nata a Perugia nel 1983. Ha pubblicato le raccolte Libra e Avena (quest’ultima scritta insieme a Costanza Lindi), e all'interno di numerose antologie di premi letterari. Ama talmente tanto la poesia che le ha dedicato anche la sua tesi di laurea magistrale, uno studio sperimentale intitolato "Poesia e marketing in Italia: problemi e prospettive". Presidente e direttore artistico dell’associazione “Casapoesia”, fa parte del “Gruppo Letterario Women@Work”. Ha collaborato a progetti poetico-letterari come il sito "Vir-Us", "La Biblioteca d'Oro", “Collettivo Idra”, “Il Biblioteradio”, oltre ad aver curato la prefazione di numerose sillogi. Ha ideato, per il portale Umbriatouring, la rubrica "I luoghi della poesia". Il suo blog personale, il Poesiabar, è un caffè virtuale dove si parla di poesia. Lettrice accanita e viaggiatrice in solitaria, saccheggia scampoli di vite altrui per costruire storie, immaginare mondi e regalare emozioni.

  • Bruno Mohorovich

    Bruno MOHOROVICH di origine istriana nasce a Buenos Ayres e dopo tanto peregrinare approda a Perugia. Docente al CPIA (Centro provinciale per l'Istruzione degli Adulti) è poeta e critico cinematografico e si occupa di didattica del cinema. Ha scritto per riviste ed associazioni nel settore radiotelevisivo. Ha collaborato con Umbria Radio ed il settimanale “La Voce”, attualmente è collaboratore di PressItalia. Ha pubblicato “Cinema in...” (3 voll. - Ed.ni AIART),“Nuovo Cinema scuola”(2001, Era Nuova); ha curato il catalogo “Saulo Scopa – fotografie e cortometraggi 1998 - 2008” e nel 2015 la sua prima raccolta di poesie “Storia d'amore – una fantasia” edito dalla Bertoni editore. Con Jean Luc Bertoni ha ideato e prodotto lo spettacolo “Uomini che parlano alle donne”(2016) contro la violenza sulle donne. Ha collaborato con gli studenti del CLA (Centro Linguistico di Ateneo dell'Unipg) e la prof.ssa Catia Mugnani, dirigendo un corto sul canto XX dell'Inferno vincendo il primo premio exaequo al salone del libro di Torino 2015, nell'ambito delle celebrazioni dantesche organizzato dalla Loescher Editrice e l'Accademia della Crusca.

  • Carla Imparato

    Imparato Carla è nata a Pescara l’8-10-’67. Docente di scuola dell’infanzia, laureata in Psicologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma, specializzata in psicoterapia psicoanalitica presso “Lo Spazio Psicoanalitico” di Roma, ha svolto la professione di psicoterapeuta per circa un decennio nella Capitale. Dopo la nascita della sua bambina ed il trasferimento in Umbria, si è dedicata alla famiglia ed all’insegnamento. Con la crescita di sua figlia, ha riscoperto la passione per la scrittura, presente in lei già nell’adolescenza. In questo contesto nasce il suo primo romanzo psicologico “Una famiglia. Tre persone”.

  • Carlo Vitucci

    Carlo Vitucci è nato a Roma il 13 Maggio del 1967. È laureato in ingegneria elettronica con specializzazione in telecomunicazioni. È sposato con Raffaella, ha una figlia, Anastasia, e una gatta, Pimpa. Dal 2012 vive in Svezia, a Stoccolma, dove lavora per una grande compagnia internazionale delle telecomunicazioni. Da sempre, si occupa di ricerca e sviluppo e, al momento, cura una collaborazione con la Scuola Universitaria Sant’Anna di Pisa. È coautore di diverse pubblicazioni tecniche e brevetti. Accanto alla passione per la tecnologia, coltiva, fin dai tempi del liceo, il piacere della scrittura e questo lo ha spinto a dare corpo ad un progetto letterario di cui “Homo Novus” è il romanzo di esordio.

  • Carmine Papa
  • Caterina Condoluci

    Caterina Condoluci si cimenta, con quest’ultimo lavoro, in una forma per lei inedita, un mix stilistico che ricorda il giallo, ma che in realtà rimane un pretesto per scavare nell’animo dei personaggi e per vivacemente in situazioni estreme della società contemporanea. L’autrice ha come punto di partenza sempre spunti di vita reale che, poi, trasfigura con fantasia e creatività. La protagonista è una donna, Margherita, la quale, essendo dentro e fuori la storia, accompagna il lettore in un viaggio attraverso località e misteri e lo aiuta a svelarli, conducendolo per mano. “Pellekinos”, nome dalle reminiscenze classiche, assume nel libro diversi significati e sta al lettore scoprirli per non rivelare in anticipo i fatti, togliendo, quindi, suspense e piacere alla lettura del romanzo.

  • Catiuscia Rubeca

    Catiuscia Rubeca, nata a Perugia  nel 1975 e amo da sempre scrivere. Nel 2015  ho partecipato  al premio letterario "La giara" con il  romanzo "La casa sul lago" classificandosi tra i 42 semifinalisti e rappresentando, insieme ad un'altra autrice, l'Umbria alle finali. 
    Pur non vincendo, questo le ha dato il coraggio di osare di più e il 15 aprile 2017, con la casa editrice Bertoni, ha finalmente realizzato il suo sogno di pubblicare il libro 'La casa sul lago".

  • Claudio Baccarelli

    Claudio Baccarelli è nato a Todi (PG) e risiede a Torgiano (PG). La sua passione per la foto è iniziata all’età di 12 anni quando ha avuto in regalo la sua prima macchina fotografica. Sempre affascinato dalla fotografia, nel tempo ha frequentato corsi avanzati e, studiando anche da autodidatta, ha aggiunto tasselli importanti alla sua formazione personale in continuo arricchimento. E’estremamente innamorato della fotografia paesaggistica e della “street photography” dove i soggetti sono ripresi in situazioni reali e spontanee, ama trascorrere molto del suo tempo tra la natura in compagnia della inseparabile Reflex. Nel 2016 partecipa al 1° concorso fotografico estemporaneo “La Magia del Lago Trasimeno” indetto dalla Associazione culturale “Penta Experience” e dalla Associazione umanitaria “Emergency” classificandosi al terzo posto. È amministratore sul social Facebook del gruppo “La Foto” costituita da 900 membri. Nel 2017 partecipa alla mostra fotografica collettiva “Geometrie”. Nel 2018 alla mostra fotografica collettiva “Silhouette”. Nel 2018 al concorso fotografico “Flora e Fauna del Lago Trasimeno” classificandosi al I° posto e nel 2018 alla I° edizione del concorso fotografico “Brufa in un Click-scultori a Brufa”classificandosi al III° posto. Nel 2018 partecipa alla 1° Biennale Città di Perugia “50Πù… in Arte” per Pittura, Poesia e Fotografia, ricevendo il secondo premio.

  • Costanza Bondi

    602663_413829188692486_59968269_n_200.jp

    COSTANZA BONDI, classe ’68, nasce e vive a Perugia, città che profondamente porta nel cuore. Da sempre è dedita alla scrittura in tutte le sue forme e sfumature, tra le quali predilige il copywriting, particolarità che dal 1986 le permette di redigere testi istituzionali e creativi, sia all’interno di agenzie pubblicitarie che in qualità di freelance. Laureata nel 1992 in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Perugia; archivista dal 1993 al 1995 del Centro Internazionale per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa CSCE, oggi OCSE; opinionista per diletto, ha quasi definitivamente abbandonato il ghostwriting per dedicarsi alla poesia, alla narrativa breve e alla saggistica – traendone maggiore soddisfazione morale, sebbene di pari passo al minore guadagno materiale, collabora oggi in qualità di curatrice e di correttrice di bozze con editori e di testi con autori italiani. Data l’ecletticità che ne contraddistingue predisposizione e professionalità, nel 2009 ha creato il marchio WOMEN@WORK – un gruppo che annovera un parterre di autori e autrici scelti per la forza e per la passione del proprio carattere letterario – per il quale nel 2013 riceve il Premio Minerva Etrusca / sezione letteratura. Amante del cucinare-mangiare-bere in tutte le succulente possibilità che il dizionario gastronomico possa offrire: dalla A di arrosto... alla Z di zenzero… Oltre a libri di poesie e racconti, ricette, articoli per riviste e per giornali online, da ricercatrice indipendente ha pubblicato due saggi sull’evoluzione grafica e archetipica delle lettere dell’alfabeto. 

  • Costanza Lindi

    costanza15.png

    Laureata in Lettere Moderne con una tesi in Critica Letteraria, lavora come editor freelance ed è collaboratrice esterna per case editrici. Ha frequentato una scuola per redattori presso l’agenzia letteraria Bottega Editoriale ed è stata stagista per case editrici e agenzie. Cofondatrice dell’agenzia letteraria settepiani e direttrice del blog letterario "Regina Mab". Pubblica la sua quinta raccolta di poesie nel 2017. Raccoglie alcuni suoi testi editi ed inediti nel blog "fare cose" (www.farecose.wordpress.com). Scrive articoli di natura letteraria per riviste e blog online da diversi anni. Da gennaio 2016 mette in piedi e collabora alla crescita del neonato progetto Umbria Poesia.

  • Cristiano Donatelli

    CRISTIANODONATELLI200.jpg

    CRISTIANO DONATELLI è nato a Terni l'8 Ottobre del 1973. Da sempre è interessato all'arte nelle sue svariate forme: pittura, musica, creazioni col legno, e scrittura. Dopo i trent'anni si dedica alla stesura di un romanzo giallo dal titolo 'Chi ha ucciso il Sergente Gray?' che viene pubblicato nel 2008. 'Il dono del cuore' è il suo secondo lavoro pubblicato nel 2016 dalla Bertoni Jean Luc Editore.

  • Daniela Bocciarelli

    Daniela Bocciarelli, laureata in Scienze Geologiche, vive e lavora a Perugia, ha partecipato ad alcuni concorsi di poesia ricevendo diverse segnalazioni. Nel settembre 2018 pubblica il libro per bambini “Tornatore ed il suo lagotto” con la Casa Editrice Bertoni

  • Daniela Santelli

    Daniela Santelli è nata e vive a Rende in provincia di Cosenza. Dopo aver conseguito la maturità scientifica, ha perfezionato la sua formazione laureandosi in giurisprudenza all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Lei, come la protagonista del romanzo Giulia, è a metà tra un’invincibile guerriera e un’eterna bambina, tra un’inguaribile romantica e una donna d’altri tempi Coltiva fin da piccola l'amore per la scrittura. Amante della filosofia e del calcio. Segue le squadre della sua città, il Cosenza e il Rende, ma il suo più grande amore rimane l'Inter. Ha anche un'altra grande passione, le scarpe colorate e rigorosamente alte. Praticamente con lei ,la giustizia sfila su tacco 12. Ad un passo dal cuore è il suo romanzo d'esordio.

  • Daniele Mariani

    Daniele A. Mariani, si occupa di comunicazione e responsabilità sociale in Italia e all'estero. Dopo aver partecipato come volontario a progetti di cooperazione internazionale dall'Argentina al Messico, dall'India alla Nuova Zelanda passando per Filippine e Giappone, ha fondato un'associazione no profit che si occupa di sostenere il 3o settore. A Perugia gestisce una società sportiva che attraverso l'associazione giovanile, promuove responsabilità sociali ed ambientali nel mondo dello sport. È autore di due saggi sul dialogo interreligioso e interculturale, di una monografia sul volontariato sportivo.

  • Domenico Carpagnano

    Domenico Carpagnano, avvocato, è nato nel 1954 a Barletta, dove ha esercitato la libera professione fino al 2013. Nel 2014 si è trasferito a Perugia, città nella quale aveva completato i suoi studi universitari, per dedicarsi a tempo pieno alla pittura e alla scrittura. Dopo Per una vita rubata, il suo romanzo di esordio, pubblicato nel settembre 2016, si ripresenta ai suoi lettori con La verità comoda, un thriller ambientato nel capoluogo umbro.

  • Edoardo Gandini

    Edoardo Gandini è nato a Milano nella prima metà del secolo scorso (28/03/1949) e risiede a Merate (Lc). Dopo una vita lavorativa spesa nel settore delle assicurazioni, passato in quiescenza, ha iniziato a dilettarsi nella scrittura. Ha al suo attivo la pubblicazione e l’autopubblicazione di: “Il sogno assicurato” e “Il richiamo dell’opa”, due romanzi ispirati al mondo delle assicurazioni; dopo una breve escursione nella fantapolitica con “Non più una e indivisibile – Fantastoria di una secessione annunciata”, si è dedicato al thriller sportivo con “Sfida all’ultimo giro”, ambientato nel mondo della Formula 1, con “Criminali per Sport” (un contenitore di tre romanzi: “Morte nel pallone”, “Rally mortale”, “Tie-break con il morto”) nonché con “Basket insanguinato”.

  • Elena Nicolai

    Nata a Venezia, Elena Nicolai è dottoresa di ricerca in Italianistica e Filologia Classifca, ed ha frequentato il master in Immigrazione. Dopo diverse esperienze in Medio Oriente e Africa, ha vissuto per anni in Pakistan collaborando a progetti di cooperazione internazionale e di pedagogia interculturale. Ha pubblicato contributi scientifici su riviste specializzate quali Afriche e Orienti, QSA, Amaltea, Memorie per domani; di recente pubblicazione il libro "Percorsi di Letteratura e arte in età umanistico rinascimentale" (Guida 2017); il saggio "Passaggio in Pakistan" nel libro "Questioni di Pedagogia Sociale" (Giapeto editore 2018), e per la narrativa il romanzo "Il vecchio leone".

  • Elena Pagani

    Elena Pagani, giornalista trentenne. Sin da bambina il  suo sogno e la sua passione erano la scrittura. Ha lavorato per dei periodici locali, con cui tuttora collabora, tra cui la rivista femminile dimmi! che si rivolge al variegato e complesso universo femminile. Per il sito della rivista in questione è stata ideata la sessione MAMMA, proprio mentre era in dolce attesa, della quale si è interamente occupata, raccontando anche aneddoti della sua gravidanza. Ha un meraviglioso bambino di quasi due anni che si chiama Elia ed è la sua gioia più grande, pur con le difficoltà dell’essere una mamma lavoratrice. Ha scritto e pubblicato altri tre libri e svolge servizio di editing e aiuto alla scrittura: il suo proposito per il prossimo anno è avere un sito intitolato "Scrivo per te". E’ responsabile della comunicazione per un progetto di Media Educational che coinvolge gli studenti delle superiori. 

  • Elisa Rocchi

    Elisa Rocchi, dopo la laurea in Scienze dell’Educazione, frequenta Accademia Drosselmeier per Editor e Librai per ragazzi, percorso ideato da Cooperativa Culturale Giannino Stoppani. Nel 2005 fonda Associazione Culturale Barbablu con base a Cesena, un progetto di promozione al libro e alla lettura attivo da più di dieci anni sul territorio emiliano-romagnolo. Scrive storie e libri per ragazzi, si occupa di attività didattiche e laboratoriali collaborando con scuole e biblioteche. Scrive per quotidiani locali e webzine. Coordina Cesena Comics – Festival del Fumetto per Bambini e Ragazzi. Gli ultimi titoli pubblicati: Un gatto dentro a un canotto (Fulmino Edizioni), Il frullato dell’imperatore (BukBuk) e Le parole necessarie (Ensemble edizioni). Insieme alle autrici del Collettivo Towanda realizza Lo Spunk – giornale per ragazzi.

  • Elisabetta Chiabolotti

    elisabetta200.png

    Mi chiamo Elisabetta Chiabolotti, nasco il 2 aprile 1964 a Ponte San Giovanni (PG) e nasco di nuovo il 15 agosto 1987 a Igea Marina (RN), dopo tanti mesi di “gestazione” a Trevi (PG) . Scrittrice mio malgrado, perché l'esperienza della rinascita da me vissuta meritava di essere raccontata e non solo verbalmente. Così pensavo e in molti mi incoraggiavano. Una storia bella e avvincente, che fa bene al cuore, all'anima e allo spirito. Determinante per me, ma tanto imponente da dover essere necessariamente condivisa. Così la pubblicazione nel 1994 di “Da un lungo sonno” Editrice Rogate, che a edizione ultimata, non poteva andare persa, per cui nel 2016 abbraccia “...e poi ?” Bertoni Editore. Un libro che non solo si specchia, ma interagisce con l'altro. Il passato che si fonde col presente nel desiderio di un domani.

  • Elisa Piana

    Elisa Piana nasce a Bologna l'11 settembre 1978. Figlia unica, avuta dopo tante peripezie, si trasferisce con gli amati genitori, ben presto, in terra umbra. Dopo le medie intraprende gli studi magistrali e dopo consegue una Laurea in Scienze dell'Educazione. Dopo la morte del padre avvenuta il 26 giugno 2010 decide di mantenere una promessa e si avventura nell'imprenditoria, seguendone le orme. Concretezza di giorno e voli pindarici di notte. Le due anime di una giovane donna che all'alba dei 40 anni, decide di mettersi " a Nudo", pubblicando le sue poesie estremamente intime e personali. Poesie scritte di getto proprio come un "non poterne fare a meno". Lei è istinto.

  • Emma Vitiani

    Emma Vitiani200.jpg

    Dietista olistica e esperta di Creatività, sono laureata in Giurisprudenza e in Dietistica. Ho lasciato la pratica forense presso lo studio legale di mio padre, per dedicarmi alla Dietologia e alla concezione olistica che individua l’uomo nel suo insieme di psiche, corpo e spirito. Nel 1993, come dietista ho fondato a Perugia uno Studio di Rieducazione Alimentare per prevenire e curare con dietoterapie personalizzate problemi di salute, di peso e di comportamento alimentare. I miei interessi scientifici riguardano il rapporto tra dieta e malattia e il pensiero positivo che permette di guarire e di dimagrire con la forza della mente e dell’autoconsapevolezza. Il mio modo di fare Dietetica si evolve continuamente, attualmente la strategia del mio metodo innovativo si basa su quattro punti chiave: la Dietetica Olistica Innovativa, diversi Test per individuare le Intolleranze alimentare, la Nutrigenetica (dietetica basata sui Test del DNA) e la tecnica del Pensiero Positivo Creativo. Scrivo articoli e tengo conferenze motivazionali sul potere preventivo e terapeutico della corretta alimentazione e sul Pensiero Positivo Creativo. Da anni porto avanti conferenze dal titolo “IL CIBO E’ AMICO MIO” come attività no-profit nelle scuole e licei della Regione Umbria, per sensibilizzare i ragazzi a mangiare correttamente, per la prevenzione dell’Obesità, Anoressia e Bulimia e per insegnare loro a essere creativi e positivi. L’ultimo incontro con i ragazzi delle scuole l’ho tenuto nel mese di febbraio 2015 per il Liceo Scientifico di Foligno. Periodicamente nei miei studi dietetici di Foligno e di Perugia organizzo seminari e incontri gratuiti per i miei pazienti, come l’ultimo “OPEN DAY DNA” tenuto il 16 e il 17 novembre 2014. Sono chiamata frequentemente come ospite in programmi televisivi regionali e come relatrice in convegni e giornate di interesse pubblico, come per esempio la giornata nazionale dall’AIS del 17 maggio 2014 (Associazione Italiana Sommelier) tenutosi ad Assisi dal titolo “Giornata nazionale della Cultura dell’olio e del vino, il bere consapevole” e l’incontro dell’Associazione “Cuore bici diabete” del maggio 2015. Come conferma dell’interesse pubblico per la mia attività professionale ho tenuto un incontro per la cittadinanza sul rapporto dieta e patologie e sulla dieta del DNA presso la Sala Fiume della GIUNTA REGIONALE a Perugia il 16 aprile 2015 e presso la Sala Fittaioli del COMUNE DI FOLIGNO il 21 aprile 2015. Il 4 novembre alle 21 terrò una conferenza per l’Associazione “Avanti tutta Onlus” di Perugia sulla Dietetica per il paziente oncologico. Il 7 e 8 novembre terrò a Foligno e a Perugia due conferenze per l’Open day del DNA sulla Nutrigenetica e il 14 novembre alle 10.45 per L’associazione ACSS di Padova una conferenza sulla Dietetica Innovativa e il Pensiero Positivo Creativo per raggiungere il benessere olistico.

  • Filippo Minacapilli

    minacapilli200.jpg

    È nato nel 1949 ad Aidone-Morgantina, un’isola linguistica gallo-italica, posta al centro della Sicilia, in provincia di Enna. È stato docente di Scienze Umane in diversi Istituti Superiori. Fa parte di Associazioni Culturali finalizzate allo sviluppo socio-culturale del territorio. Collabora con giornali online, PalermoMania.it ed Etna Mare Reporter, occupandosi prevalentemente di temi sociali e culturali. È Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Caltanissetta. Tale attività gli consente di approfondire dinamiche sociologiche e di affrontare problematiche interpersonali complesse. Rivela una particolare sensibilità, da siciliano autentico, nell’osservare, nel leggere, nell’interpretare i fatti che traduce con incisività in aforismi, i cui temi spaziano dall’animo umano, alla politica, ai comportamenti sociali. Egli vive profondamente il suo tempo offrendo significative riflessioni personali, e con un taglio critico-costruttivo, su importanti fenomeni della società. Pur timido e riservato, dalla sua personalità emerge un eloquio fluido e spontaneo che gli facilita la tendenza alla socializzazione e la sua coinvolgente comunicazione. Da lucido pensatore, e da poeta, ora dai toni forti, ora dai toni sfumati, trasmette il suo modo di essere che oscilla tra sentimento e ragione. La sua passione poetica, nata casualmente, si è consolidata nel tempo. molto apprezzati gli haiku, componimenti poetici brevissimi, rappresentativi della cultura giapponese, cui l’Autore riserva ampio spazio nella sua scrittura con notevole padronanza della tecnica e dello stile. Nella ricerca della parola, ne ha scoperto tutta la loro forza evocativa.

  • Fiorello Zuccaccia

    zuccaccia200.jpg

    Sono nato a Lacugnano, un piccolo paese dell’immediata periferia di Perugia, durante una tormenta di neve, l’inizio della calaverna, era il 29 gennaio 1956. Secondogenito di un litografo e di una casalinga, Geometra per caso, ho trascorso la mia vita lavorativa in Poste Italiane,ricoprendo vari ruoli. Sposato con Paola dal lontano 1981,da lei ho avuto in dono Cristina, meravigliosa creatura. Da quando sono pensionato,un po’ per diletto e un po’ per passione, ho ripreso a scrivererime, versi e strofe nuove, di amore (poco), ultimamente, per necessità di riempire le giornate (sono affetto da Sclerosi Multipla), mi capita sempre più spesso di trasporre sulla carta quartine ispirate dalle tribolazioni della vita. Sono presente con la Poesia “FOLLIA” ne “Le Pagine del POETA 2014”,(Agenda di Autori diversi dedicata a Virginia Woolf). Il 10 settembre 2016 presso la Libreria “LIBRI PARLANTI” di Castiglione del Lago (PG) ho presentato la Raccolta di Poesie “UN PESCE PER AMICO”.

  • Floriana La Rocca

    Floriana La Rocca200.jpg

    Floriana La Rocca. Nata a Taranto, residente a Castello delle Forme (PG). Inizia con la Musica, approda al Teatro come Attrice-Autrice "divagando" anche nella Scrittura in tutte le sue forme. Il suo quarto libro "DISTRETTO D'AMORE Poesie" è pubblicato da Bertonieditore.

  • Francesca Pecorella

    Francesca Pecorella è nata a Perugia e, dopo aver vissuto a Palermo è tornata nella sua città natale. Attualmente svolge la professione d’infermiera presso l’Azienda Ospedaliera di Perugia. Impegnata nel sociale, già Infermiera Volontaria della CRI nelle operazioni di soccorso ai terremotati dell’Aquila. Ha pubblicato le sillogi: Veli sull’anima nel 1989, Briciole nel 1992, Paravento di Pansè nel 2010, nel 2007 il minibook Fragole Mature; (Di) Versi Ingredienti nel 2014. E’ stata tra i soci fondatori dell’associazione “Leggi per me”. Nel 2010 le sue poesie sono state tradotte in inglese da Eiléan Nì Chuilleanàin e recitate da Macdara Woods nella manifestazione Magionese “Riflessi DiVersi”: i poeti irlandesi ci raccontano. Nel 2017 la sua poesia “Meduse” è stata tradotta in inglese “Jellyfish” da William Wall ed inserita nella sua raccolta poetica “The Yellow House”.

  • Francesco Andrea Brunale

    Francesco Andrea Brunale, nato a Roma il 4.3.1975, è un avvocato civilista che vive da anni a Campobasso. Ha la passione per il giornalismo, tanto da essere anche pubblicista dal 1998. Ha collaborato con tante testate giornalistiche locali ed è al suo primo libro che parla di Campobasso, città in cui vive da oltre 35 anni e del Campobasso, la squadra di calcio della sua città adottiva. Le sue passioni, oltre al calcio ed in particolar modo al Napoli, sono la musica rock e la pallacanestro.

  • Francesco Bellobepe

    Francesco Bellopede nato a Martina Franca (TA) nel 1945, laureatosi in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Bari, ha insegnato a Nichelino, Agliè e Pinerolo in provincia di Torino. Tornato nella città natale ha prestato servizio dapprima, presso la Scuola Media “G. Battaglini” e successivamente presso l’Istituto Professionale “Alfonso Motolese”, dove ha concluso la carriera di docente. Nella vita ha militato nelle A.C.L.I. ricoprendo la carica di Presidente del circolo comunale per circa dodici anni e inoltre ha maturato esperienze di carattere politico svolgendo il ruolo di consigliere comunale prima e di assessore alla Cultura poi.

  • Francesco Franceschini

    Francesco Franceschini è nato a Narni nel 1967. Ha insegnato per alcuni anni letteratura italiana negli istituti superiori. Ha pubblicato tre romanzi: “Apocalisse in pantofole” (2011), “La quarta persona più importante” (2013) e “Il gioco dell’allegria” (2018). Ha fondato con Simonetta Sperandio “La scrittura della memoria”, corso di narrativa dal vivo sul tema dei ricordi e del recupero del sentimento del passato. È speaker di Radio TNA Terni dal 1999.

  • Gabriele Desiderio

    Gabriele Desiderio è un Social media manager e web marketing content. Nel 2014 è stato cofounder di Wissensearch.it, piattaforma di orientamento alla formazione. Nel 2015 si è associato al coworking Millepiani di Roma. Nel 2016 ha insegnato Scienze Umane presso l’Istituto internazionale Giovanni Paolo II di Roma. Nel 2017 ha collaborato con l’Isem Cnr in funzione di Social Media Manager. È dottorando presso la LUMSA in Sviluppo e Benessere dell'individuo e delle organizzazioni, indirizzo comunicazione d’impresa sulla tematica: il networking influisce sulla business ideadelle startup nei coworking. Attualmente assiste alla funzione marketing di Leonardo Digital Campus, coworking di Fiumicino. (https://gabrieledesiderio.blog)

  • Gessica Corina

    Gessica Corina nasce il 31 Marzo 1995 a Stoccarda, dove ha vissuto fino all'età di nove anni. Successivamente si reca in Italia con la famiglia per poi completare gli studi.

  • Gian Paolo Migliarini

    Gian Paolo Migliarini è nato a Perugia nel Borgo d'Oro (Porta Sant'Angelo). Autodidatta, autentico appassionato della peruginità, ha iniziato a scrivere nel 1993. Le sue prime composizioni furono raccolte e pubblicate sotto forma di quaderni dal titolo "Quil giorno d febbrajo" e "Fusse ch fusse la volta bona".
    Decisivo, per la sua carriera di autore, è stato l'incontro con il poeta Nello Cicuti, divenuto poi il Maestro e graditissimo amico. Dietro suo impulso è nata la prima vera pubblicazione che ottenne positivi riscontri: "Vorria chiappatte l sole" (Perugia, Guerra, 1994). Dopo una pausa di riflessione durata dieci anni, arriva il successo di "Saluti perugini" che, uscito nel 2004, ottiene significativi riconoscimenti, sia per i singoli titoli che per il volume nel suo complesso.
    Gian Paolo Migliarini è risultato vincitore di premi in poesia dialettale importanti ed è stato pubblicato in antologie e riviste locali e nazionali. Membro fondatore della perugina Accademia del Dònca, ne frequenta assiduamente gli incontri. In tal contesto stringe nuove amicizie con altri poeti che si esprimono nel codice della sua lingua locale e in particolare con Giovanni Paoletti, insieme al quale decide di pubblicare un libro insolito ed originale "Nati nzieme ma ognuno ncol su verzo" (2008, Morlacchi editore). Si tratta di un libro bifronte, con un lato dedicato a ciascun autore.
    Le poesie di Migliarini compaiono in tutte le antologie dell'Accademia del Dònca, ma anche in tante altre  raccolte poetiche nazionali.
    Nel 2010 il libro con cd "Le tre fatighe", seguito nel 2014 da "Perugini se nasce", entrambi editi da Morlacchi editore.
    La pagina di Gian Paolo Migliarini si distingue per ricchezza lessicale, pulizia metrica e prosodica, grafia fonetica rigorosa. Soprattutto egli si fa apprezzare per i connotati di freschezza e ricca umanità.

  • Giorgio Caporali

    Giorgio Caporali è nato a Terni, dove risiede. Ha svolto la propria attività lavorativa presso una compagnia aerea; conseguita poi la specializzazione in automazione dei processi aziendali ha prestato la sua opera in una società operante nel campo e, ancora, in alcuni Istituti bancari in qualità di dirigente, fino al pensionamento. Libero poi dagli impegni di lavoro ha potuto dedicarsi al piacere della scrittura, coltivata sin dai tempi del Liceo, partecipando a diversi concorsi di lettura, narrativa e favole, ottenendo sempre con la premiazione l'apprezzamento delle opere presentate

  • Giorgio Montanari

    Giorgio Montanari è nato a Parma il 18 luglio 1982. Dopo il diploma di maturità scientifico-linguistica ha conseguito, a pieni voti, la laurea specialistica in Economia (Trade Marketing e Strategie Commerciali). Dal 2007 lavora in dipartimenti export e marketing di prestigiose aziende italiane. In parallelo, dal 2005, collabora con importanti riviste in qualità di giornalista (specializzandosi nel settore alimentare o in temi ambientali e culturali). Una sua poesia è presente nel “Catalogo dei primi baci” (2011) dell’artista siciliano Massimo La Sorte. Innamorato dell’Arte in tutte le sue forme (musica, pittura, fotografia, teatro, letteratura), pubblica “Finzioni Di Poesia” nel 2018.

  • Giuseppe Pizzola

    Giuseppe Pizzola nasce a Ravenna, città dove tuttora vive. E’ laureato in Scienze dell’Informazione presso l’Università degli studi di Milano, città in cui ha vissuto quasi un decennio e di cui conserva un piacevolissimo ricordo. Imprenditore con il talento per la scrittura è fondatore ed amministratore di un’azienda leader operante nel settore dell’Information Technology. Attratto da ogni forma d’arte (marcato il suo amore per il Cinema dal quale la sua scrittura trae ispirazione per una narrazione fortemente plastica e dinamica) e da sempre appassionato a linguaggio e parola, si diletta fin da piccolo nella scrittura di poesie e testi per canzoni. “Sotto la faccia” è il suo primo libro scritto e pubblicato.

  • Isotta Sturlese

    Isotta Sturlese, di 31 anni, vive a La Spezia, città natale. Ha frequentato il liceo artistico di Carrara, per poi conseguire al diploma come grafica e tecnico della comunicazione pubblicitaria. Frequenta la facoltà di Storia all'Università di Pisa con specialistica in storia medievale. Ha la passione per la lettura e la scrittura da quando era bambina, dilettandosi da sempre nella realizzazione grafica dei suoi personaggi. Nel corso degli anni, oltre a scrivere e inventare storie, ha partecipato ad alcuni concorsi letterari e fatto quattro mostre pittoriche, di cui una sul fumetto. È illustratrice e spera, infine, di riuscire a pubblicare i suoi racconti illustrati. Adora fare la cosplayer da quindici anni, sperando di riuscire ad interpretare i suoi personaggi. 

  • Jacopo Montrasi

    Jacopo Montrasi. Nato e cresciuto nella provincia di Milano, scrive per molti anni fissando su piccoli quaderni i propri pensieri, schegge di memoria intrise di emozioni. Nell’agosto 2016 partecipa quasi per gioco a un Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa breve con il racconto La Fotografia, ottenendo il secondo posto. Nell’anno successivo, i suoi racconti conquistano numerosi riconoscimenti, tra cui la Menzione d’Onore Premio Internazionale “Thesaurus-Albarella”, e la Menzione di Pregio Concorso Nazionale “Città di Cologna Spiaggia”. Le Memorie dell’Ombra è il suo romanzo thriller d’esordio, nato dall’idea di ampliare e donare una nuova veste a una storia che, da sempre, risiede nella sua mente.

  • Lamberto Fornari

    Lamberto Fornari, nato a Piacenza il 4 agosto 1956, è laureato in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dei Materiali. A seguire, ha conseguito la laurea in Lettere. Esperto informatico, giornalista, storico e scrittore, autore di libri e appassionato lettore e divulgatore culturale, ha maturato esperienza come docente e dirigente di strutture didattiche in varie città italiane. È stato direttore di una emittente televisiva privata nonché coordinatore di commissione all’Ordine degli Ingegneri di Perugia, con numerosi riconoscimenti sul campo. Attualmente è iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Rimini. Nella vita è orgogliosamente padre dell’amato Francesco.

  • Laura De Santis

    Laura De Santis nasce il 19 gennaio 2000 ad Imperia, cittadina ligure affacciata sul mare. Frequenta il liceo classico e presto andrà all’università, anche se è ancora indecisa. Ha scritto La cupola di vetro tra i quindici e i sedici anni, e ora spera di trovare l’ispirazione per continuare a scrivere e migliorarsi sempre di più.

  • Lisa Zanardo

    Lisa Zanardo nasce a Padova il 16 Febbraio 1982, dove consegue la maturità classica nel 2001 presso il liceo ginnasio statale “Tito Livio” e frequenta per un periodo la facoltà di Lettere. Si troverà costretta ad interrompere il percorso di studi intrapreso a causa di gravi problemi in famiglia. Qualche tempo dopo, nel 2007, sopraggiunge la diagnosi di sclerosi multipla, presente a livello latente già da svariati anni. Fin da piccola, utilizza la scrittura come mezzo per capire ed elaborare ciò che le accade; ma sarà nel momento in cui la malattia le sottrae la possibilità di scrivere a mano, che la sua passione si manifesterà con decisione. Dal 2017 collabora con il blog “Ali di Porpora”, occupandosi della rubrica “Il cuore trascritto”. Nell'Agosto del 2018, esce il suo primo libro, il romanzo “Visioni d'amore color lilla” (Onda D'Urto Edizioni).

  • Lorenzo Pastuglia

    Lorenzo Pastuglia (Fabriano, 1992) è uno studente dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino. Dopo aver terminato il Liceo Scientifico “Vito Volterra” di Fabriano, nell’ottobre 2015 si è laureato in Lingue e Letterature Straniere Occidentali e Orientali all’Università degli studi di Macerata. Prima di arrivare ad Urbino, si è diplomato alla Universidad CEU-San Pablo di Madrid con un master in giornalismo sportivo conseguito presso la redazione di MARCA, quotidiano di sport più letto di Spagna. Con “Se un giorno due anime” è alla sua prima pubblicazione per Bertoni Editore.

  • Luca Barcaccia

    Luca Barcaccia200.jpg

    Dal 2001 è nel campo della Comunicazione integrata come grafico pubblicitario Freelance, graphic designer, web designer. Particolarmente attento al settore del turismo in Umbria, cura l'immagine del cliente in ogni suo aspetto, dalla progettazione allo sviluppo del prodotto finito.

  • Luca Bavassano

    Luca Bavassano è nato a Cuneo il 26 settembre 1960, da madre romana e padre genovese. I suoi genitori si sono trasferiti a Bologna quando aveva 4 anni. Lì ha compiuto i suoi studi fino alla laurea in Lettere Moderne (tesi "Mito e storia: la discesa agli inferi della modernità). Successivamente si è trasferito ad Asti, dove attualmente lavora presso la locale Camera di Commercio

  • Luca Biancardi

    Luca Biancardi è nato a Perugia nel 1959. Vive a Santa Maria degli Angeli con la moglie Paola e le due figlie Beatrice e Brigitta. Diplomato ragioniere, impiegato postale, grande lettore e runner da decenni. Si diletta a giocare con le parole. Così scrive poesie, alcune contenute nel volume “Primi passi” del 1999, nelle raccolte “La penna che scrive” del 2011, “Piccoli pensieri crescono” del 2014, “Il G7 delle api” del 2016. Ha scritto La fiaba “Nello Granello” nel 2010, il racconto autobiografico “Il cacciatore di nuvole” di prossima pubblicazione. Nel 2014 ha scritto e pubblicato la commedia degli equivoci in cinque atti “Feisbuc si scrive così?”. Nel 2015 ha scritto “Diario”, appunti di viaggio. Nel 2016 ha partecipato al volume “L’arte racconta l’amore” ed. Les Flaneurs e all’agenda letteraria “Luoghi della bellezza 2017”. Nel 2016 ha scritto il saggio “La nera” sul tema della morte. Nel 2017 un suo lavoro “La basilica Papale di Santa Maria degli Angeli” è stato postato su Facebook a puntate per un mese ricevendo molti consensi virtuali. Sempre nel 2017 ha scritto“La staffetta della vita” poesie sportive, raccolta di liriche aventi per tema lo sport. Nel 2017 ha scritto “Onde o surfisti” poesia quantistica. Ultimamente ha completato altre tre raccolte: “La staffetta della vita vol 2” poesie sportive, “Fatte a mano” poesia neurologica, “Nude” poesia nuda in forma binaria. Altre poesie sono apparse sui giornali locali, sul giornale “Endas”, sulla rivista “Correre” e sul “Rubino”. Per ultimo ha partecipato a molti dibattiti e conferenze, anche televisive, aventi come tema La letteratura.

  • Luciano Pellegrini

    pellegrini33.jpg

    Luciano Pellegrini nasce a Spoleto nel 1959. Trasferitosi a Perugia, si diploma in ragioneria ed è impiegato per 17 anni. Laureatosi in Lettere (110 e lode), ha ideato manifestazioni sociali (es: "Disabili: Costruire il futuro"; "L'Amore e l'Handicap"), culturali e premi letterari (tra cui Premio Nazionale di Poesia "Città di Corciano", Premio Letterario “L’Essere Armonia”). Partecipa con successo a premi di Poesia e Narrativa. Dal 1985 è in giurie letterarie. Ha pubblicato: raccolte di liriche ("Un raggio in penombra", 1982; "Un raggio in penombra", ed. riveduta,1985 - "Astri d'Aura", prefato da Carlo Villa, 1986 - "Goshen", prefazione di Giorgio Barberi Squarotti, 1994 - "L'Essere Armonia", 1997 - "Colori e Poesia", poesie con immagini di quadri, 2003 - "Barriere - Barriers", 2006; "Elohim: Coloro che sono scesi dal Cielo - Those who came from sky", 2009) e narrativa ("La scommessa e altri racconti", 1998 - "Il nome segreto", 1999 - "L'Amore degli dèi-gocce d'acqua pura", 2004 - "Dove il vento insegna a volare", 2009. Questi ultimi ristampati in “Oltre", 2010. Suoi anche "Vent'anni di Poesia di Poeti e di Personaggi (Storia del Premio Nazionale di Poesia "Città di Corciano"), 2007; "Voci", 2007, tra poesia, pittura e simboli; il saggio “Mario Luzi, un poeta, un amico – I quattro elementi ne La Barca”, 2008. E’del 2016 il libro di favole e fiabe: “Fiabole”. Giornali, riviste e critici si sono interessati di lui. Sue opere sono state tradotte e recensite in Romania. Nel 2006 stampa un fotoromanzo, "La Scommessa", sulle problematiche delle persone disabili. Nel 2016 è insignito del Premio Minerva Etrusca per la Poesia. Si occupa anche di: religioni, ufologia, filosofie orientali e parapsicologia. La sua poesia tratta della condizione umana, in narrativa entra nel vivo della disabilità.

  • Lucrezia Sarnari

    Lucrezia Sarnari giornalista marchigiana, vive a Perugia praticamente da sempre, ma sogna di invecchiare una metropoli.
    Lavora come giornalista freelance, collaborando con alcuni siti e riviste e come consulente di comunicazione digital.

  • Luigi Perrotta

    Luigi Perrotta è nato a Cosenza nel 1982 e si è sempre dedicato alle lettere, conseguendo prima la maturità classica e laureandosi poi in lettere classiche. Nel corso della sua esperienza è stato redattore capo del periodico di informazione e cultura “Telesio News” ed ha collaborato come giornalista in alcune testate culturali locali. “Il Peso del Rumore” è la sua prima pubblicazione.

  • Maira Francavilla

    Maira Francavilla nasce nel marzo del 1975 e sviluppa la sua formazione nell’affascinante gravina massafrese. Dopo un lungo percorso come ragioniera decide di dismetterne gli abiti e di trasferirsi a Martina Franca, tra gli ulivi pugliesi, dove ribalterà la sua vita appassionandosi alla scrittura e alla poesia. Da maggio 2016 condivide con un gruppo di amici, accomunati dal piacere di leggere, la cura di un progetto denominato “Librierranti – Il baratto dei libri”. Da settembre 2017, il progetto ha assunto la forma concreta di Associazione Culturale. Ha partecipato a diversi concorsi di poesia e, con la Bertoni Editore, ha pubblicato la sua prima silloge “Fino a Capo Nord con un lembo di carta" e tre componimenti racchiusi nell'antologia poetica, curata da Bruno Mohorovich, "Napoli – omaggio in versi".

  • Marco Ambrosi

    Marco Ambrosi nasce a Perugia nel 1965. L’autore ha iniziato ad avvertire il richiamo della "dea scrittura" da adolescente. A quindici anni, infatti, produce i primi componimenti poetici, complice il suo stato di figlio unico che l'ha visto entrare precocemente in confidenza con quella solitudine tanto cara ai poeti. Nel 2014 pubblica "Oltre i confini del mare" (edito da “I Rumori dell'Anima”). Nel 2015 partecipa al IV Concorso Letterario Nazionale ("Luna Nera" - Ritratti di luna) ricevendo la segnalazione della giuria per la sezione “Narrativa Breve” con il racconto "Augusto" e classificandosi al primo posto con la poesia "La prima". Proprio questa vittoria gli regala la pubblicazione della silloge "Volevo essere un angelo" che l'autore dedica a suo fratello mai nato e a tutti coloro che, per uno strano gioco del destino, "non vedranno mai la luce" perché soffocati da un mondo, freddo ed egocentrico, sordo ai palpiti del cuore. L'autore ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti, premi e menzioni d'onore, inoltre, con le sue opere, è presente in diverse ed importanti Antologie. "Pelle di Seta" è il suo romanzo d’esordio.

  • Marco Finelli

    Marco Finelli, giornalista e scrittore. Direttore di Retesole, emittente che trasmette su 11 canali del digitale terrestre e docente del Master Eidos in Giornalismo Radiotelevisivo, ha vinto il premio "Giubileo 2016" per la comunicazione.

  • Margherita Pierini Marzi

    Margherita Pierini Marzi.JPG

    Vivo e lavoro nella città di Assisi. All’inizio ho dipinto i colori della campagna, le luci, le stagioni, le sue genti bruciate dal sole d’estate e tutto l’anno piegate dalla fatica. Sentivo però mancare il filo che lega tutto questo mondo. Immersa nel quale ho trascorso la mia giovinezza e avevo la necessità di scrivere. I ricordi si accavallavano e sembravano spingersi tra loro per uscire dall’oscurità della memoria e venivano a nuova vita. Sono prevalentemente ambientati nella campagna degli anni del dopo guerra, sono tracce di una civiltà contadina che non c’è più: storie di gente semplice e povera unite dall’amore per la terra. Ultimamente ho ampliato la mia esperienza scrivendo un romanzo dal titolo “ LO SCAPOLO”, poi ulteriori racconti, “IL LETTO DI PAGLIA” e “STORIE DI VITA”. Infine con grande impegno ho raccolto tutte le poesie che avevo scritto in tanti anni e ho composto un libro dal titolo “QUANDO CANTA IL GALLO”. E il futuro chissà dove mi porterà?

  • Mari Mantovani

    12347863_1593606467632568_72081679831085

    Mari Mantovani è nata nel comune di Assisi. Si è laureata in pedagogia e svolge l’attività di insegnante di scuola primaria. Si è interessata costantemente alle arti visive e il suo percorso di formazione è piuttosto vario: ha frequentato corsi di formazione inerenti la grafica pubblicitaria, la lettura strutturale delle immagini, il linguaggio del fumetto per approdare poi alla pittura figurativa. Il desiderio di acquisire un buon bagaglio tecnico l’ha portata a frequentare vari atelier: con Miguel Lombroni ha approfondito la conoscenza della pittura a olio e dell’acquarello; con Flavia Battaglini ha lavorato sul disegno. Ha partecipato a corsi di pittura guidati dall’artista giapponese MeeraHashimoto. Ha collaborato con le artiste Valeria Bucefari, Sandra Salucci e Fabiola Mengoni . Attualmente frequenta l’atelier del maestro Franco Venanti.Ha partecipato a mostre collettive e personali. Si è espressa anche attraverso il linguaggio poetico e presso l’editore Jean Luc Bertoni ha pubblicato la raccolta “Il bacio del pesce” con sue illustrazioni.

  • Maria Chiara Contilli

    Nata a Foligno il 19 gennaio 1988. Laureata in Psicologia Clinica all'Università dell'Aquila. Da sempre ha espresso una forte passione per la lettura e la scrittura, tanto che sin da piccola scriveva dei piccoli diari di bordo. Attualemente vive a Foligno. Esordiente nel mondo editoriale con il suo primo romanzo dal titolo “Un tè per Ginevra”.

  • Maria Gabriella Gasparri

    Nata a Napoli nel 1976, attualmente vive a Cesena. Ha lavorato come attrice con diverse compagnie teatrali, tra cui Socìetas Raffaello Sanzio/Chiara Guidi e il regista Mario Martone. Nel 2012 si diploma in illustrazione editoriale e per l'infanzia presso la Scuola Internazionale di Comics di Padova. Collabora con case editrici in Italia e all’estero tra cui Eli Publishing, Sinnos e Beijing RZ Books. Le sue illustrazioni sono state selezionate per la Mostra degli Illustratori alla Fiera del Libro di Bologna nel 2018 e 2015. Ha esposto in mostre nazionali ed internazionali, tra cui: Rassegna internazionale di illustrazione “I Colori del Sacro. Il Viaggio” presso il Museo Diocesano di Padova, Fiera del Libro di Bologna 2015, Itabashi Art Museum di Tokyo, Ishikawa Nanao Art Museum di Ishikawa e Biblioteca Nazionale di Pechino.
    Web: mariagabriellagasparri.com

  • Maria Ragano Caracciolo

    Maria Ragano Caracciolo (Messina, 1968) si laurea a Roma, in Scienze Biologiche, ha conseguito il Dottorato in Medicina Sperimentale, in parte svolto negli USA, presso il National Institute of Health di Bethesda (USA). Rientrata in Italia ha continuato a svolgere attività di ricerca, a Siena e successivamente a Terni, dove ha coordinato il laboratorio di ricerca di biotecnologie ambientali con il ruolo di responsabile per processi di trasferimento tecnologico di tematiche ambientali. Il suo lavoro di ricerca in laboratorio e’ testimoniato dalle pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e comunicazioni a congressi nazionali ed internazionali. Trasferitasi a Perugia, ha lavorato nel ruolo di responsabile per la Progettazione Europea presso Università degli Studi di Perugia e da più di dieci anni, svolge attività di consulente per l’individuazione di finanziamenti europei e la presentazione di proposte progettuali in tematiche di ricerca e innovazione, di attività sociali e culturali ed alta formazione. E’ docente nella materia di consulenza in eventi formativi, master e seminari, corsi di orientamento presso istituti di ricerca pubblici e privati, associazioni di categoria, associazioni non profit, ed enti locali. E’ iscritta, con ruolo di valutatore, alla rete di esperti del MIUR REPRISE, al Consorzio Sardegna Ricerche, ad Aster-Imprese (Emilia-Romagna) ed alla Piattaforma Open-Innovation (Lombardia).

  • Marina Pizzi

    Marina Pizzi (Roma, 5 maggio 1955) Ha pubblicato i libri Il giornale dell'esule (Crocetti, 1986), Gli angioli patrioti (Crocetti, 1988), Acquerugiole (Crocetti, 1990), Darsene il respiro (Fondazione Corrente, 1993: pubblicazione del Premio), La devozione di stare (Anterem, 1994: Premio Lorenzo Montano), Le arsure (LietoColle, 2004), L'acciuga della sera i fuochi della tara (Luca Pensa, 2006), Dallo stesso altrove (La Camera Verde, 2008, selezione), L’inchino del predone (Blu di Prussia, 2009), Il solicello del basto (Fermenti, 2010), Ricette del sottopiatto (Besa, 2011) Un gerundio di venia (Oèdipus, 2012), La giostra della lingua il suolo d’algebra (Edizioni Smasher, 2012), Cantico di stasi (Cantarena, 2013: edizione parziale), Segnacoli di mendicità (CFR, 2014); Plettro di compieta (LietoColle, 2015); Cantico di stasi (Oèdipus, 2016: edizione definitiva), Declini (Macabor, 2017), Miserere asfalto (Afasie dell’attitudine, 2007-2017 ) (La linea dell’Equatore, 2017, selezione). Miserere asfalto (Afasie dell’attitudine, 2007-2018) Terre d’Ulivo, 2018. In formato digitale, on line, ha pubblicato - interamente o parzialmente - le raccolte La passione della fine, Intimità delle lontananze, Dissesti per il tramonto, Una camera di conforto, Sconforti di consorte, Brindisi e cipressi, Sorprese del pane nero, Staffetta irenica, Il solicello del basto, Sotto le ghiande delle querce, Pecca di espianto, Arsenici, Rughe d'inserviente, Ricette del sottopiatto, Dallo stesso altrove, Miserere asfalto (afasie dell'attitudine), Declini, Esecuzioni, Davanzali di pietà, L’eremo del foglio, L’inchino del predone, Il sonno della ruggine, L’invadenza del relitto, Vigilia di sorpasso, Il cantiere delle parvenze, Soqquadri del pane vieto, Cantico di stasi, La cena del verbo, Estinzione di chiarìa, Il vestitino bizantino, L'alba del penitenziario. Il penitenziario dell'alba. Nel 2004 e nel 2005 la rivista di poesia on line “Vico Acitillo 124-Poetry Wave. Electronic Center of Arts”, coordinata da Emilio Piccolo (1951-2012), ha nominato Marina Pizzi poeta dell’anno. Fa parte - insieme a Massimo Bacigalupo, Milo De Angelis, Franco Loi, Tomas Tranströmer, Derek Walcott e altri autori - del Comitato di redazione della rivista internazionale Poesia. È redattrice del litblog collettivo "La poesia e lo spirito" e collabora con il portale di cultura “Tellusfolio”. Lavora presso la Biblioteca di Area umanistica Giorgio Petrocchi dell'Università degli studi Roma Tre. È stata tradotta in persiano, inglese e tedesco.

  • Mario Zamma

    Mario Zamma è un poeta romantico, filosofo della vita, artista, attore, scrittore, musicista, una delle colonne della compagnia del “Bagaglino” in molte riuscite caratterizzazioni, da De Mita a Rosi Bindi, da Rosa Russo Iervolino a Rocco Buttiglione, da Di Pietro a Prodi, Tremonti, Grillo, Maurizio Costanzo, Angela Merkel e tanti altri. Pianista al Conservatorio di Avellino “Domenico Cimarosa”, esordisce nel mondo dello spettacolo come cantante all’età di 5 anni, vincendo più di 40 festival canori. Attore in molte trasmissioni televisive, da G.B-show con Gino Bramieri fino a Fantastico 6 e Serata d’Onore, ma anche cinematografico e teatrale. A teatro è tra i protagonisti della commedia brillante Tre Papà per un bebè per la regia di Roberto D’Alessandro; con lo stesso scrive e interpreta come unico attore in scena la commedia Sbussolati. Continua a collaborare con Pier Francesco Pingitore al Salone Margherita di Roma con lo spettacolo Gran Follia.

  • Massimo Di Pietro

    Di Pietro Massimo, nasce a Mestre (Venezia) il 18 luglio 1957. Dopo il diploma lavora per alcuni anni nei cantieri all’estero, con la mansione di montatore meccanico. Nel 1983, dopo la morte del padre, è assunto da una fabbrica chimica a Porto Marghera. Dopo qualche anno si licenzia e si trasferisce in Brasile, per aprire, assieme ad un socio, una piccola fabbrica per la produzione di coperture solari. La società dura soltanto un anno e l’avventura termina con un repentino ritorno in Patria. Nel 1997 apre una piccola ditta individuale, nel settore della progettazione industriale, lavorando in Italia e all’estero. Dopo qualche anno è riassunto dalla stessa fabbrica chimica per la quale aveva lavorato anni prima. Nel 2007, dopo la chiusura della fabbrica, inizia una collaborazione con un’azienda farmaceutica vicentina, che tuttora prosegue. Si è sempre dilettato a scrivere poesie e brevi racconti. Ha partecipato a un unico concorso (Concorso Internazionale di Poesia Citta di Venezia 11° Edizione 1987, classificandosi al sesto posto nella sezione “I Contemporanei”). Nel 2016 approfitta della convalescenza seguita a due interventi chirurgici per scrivere il suo primo romanzo “Gli anomali oscuri”.

  • Massimo Pauselli

    Massimo Pauselli200.jpg

    ​Massimo Pauselli è nato a Perugia il 12 novembre del 1969. Ha fatto della sua passione per la scrittura, ma soprattutto per la poesia, un vero e proprio lavoro. Nel 2009 esordisce con il suo primo libro "Le poesie del Giaguaro", a cui hanno seguito "Due meraviglie - Passeggiata col sole", edito dal Cesvol Perugia. Nel 2011 arriva per Pauselli un importante riconoscimento con il Premio Vittorio Gorini. Nel 2014, insieme all'illustratrice Silvia Polidori, realizza la raccolta di poesie e illustrazioni "Qui crescono emozioni", edizione Fabbri Editore. Nel 2014 è stato inserito nell'antologia del Poeti Umbri Contemporanei, edizioni Il Formichiere.

  • Maurizio Mistretta

    Maurizio Mistretta, da oltre vent’anni è regista, sceneggiatore ed attore in diversi film, documentari e opere teatrali. Il suo metodo artistico sperimentale per la creazione di opere drammatiche si basa sulla ricerca linguistica adiuvata da supporti multimediali. È proprietario e direttore di All Soul Production a Bangkok, impegnata nella produzione di film, serie TV e documentari. Direttore artistico del Festival del cinema italiano di Bangkok e dell'associazione Dante Alighieri. Si è formato artisticamente prima a Bologna, poi a Pisa dove è stato direttore artistico di una compagnia di attori detenuti nel carcere Don Bosco di Pisa. Ha sviluppato progetti all'interno di scuole pubbliche e private in Italia e in Thailandia, campi profughi, carceri minorili e molto altro ancora.

    www.mistrettatheatre.com

  • Mauro Tippolotti

    io 1200.jpg

    Mauro Tippolotti nasce nel 1948 a Perugia, dove tuttora vive e lavora. Inizia da giovanissimo la sua formazione artistica , scompigliata e diversificata, con la frequentazione di ambienti culturali off e underground, rimanendo comunque aperto alla lezione dei Maestri contemporanei affermati e conosciuti. Da ogni aspetto della cultura, intesa nella più ampia accezione, accoglie stimoli ed insegnamenti, compresi quelli che provengono dai vicoli ritorti della sua città. Esperienze lavorative e di studio – più volte interrotto - svolte in vari luoghi d’Italia e d’Europa, gli consentono di aprirsi alle diversità culturali e sociali che si manifestano negli anni ’60 e ’70. Il successivo impegno sindacale e politico, con una serie di incarichi pubblici ed istituzionali, gli hanno poi permesso di vivere intensamente le problematiche e le contraddizioni dell’oggi; da diversi anni esprime nella pittura e nella scrittura le inquietudini e le suggestioni del nostro tempo.

  • Moreno Romagnoli

    Moreno Romagnoli (Roma 25.08.1964) è un musicista professionista, sassofonista, compositore e divulgatore. Nel 1992 frequenta un corso di perfezionamento del Sassofono presso  la Berklee School of Music di Boston, Massachussets (USA) dove consegue il relativo Diploma di Partecipazione. Di estrazione jazzistica scopre la bossanova, musica nella quale si specializza, collaborando con i maggiori interpreti del panorama nazionale ed internazionale di questo genere. E’ Presidente dell’Associazione Culturale “BOSSANOVA PROJECT”, con cui, attraverso seminari, concerti, reunions ne divulga la musica ed i suoi contenuti. Fiore all’occhiello di questa sua attività è l’organizzazione a cadenza annuale del “Bossanova Contest” e del Festival Italiano della Bossanova. Ha al suo attivo decine di partecipazioni alla realizzazione di Cd di musica jazz e bossanova e vanta numerose presenze nei Festival Jazz e musica latino-americana, ed ha suonato con i suoi migliori interpreti del panorama nazionale ed internazionale.

  • Nicola Castellini

    castellini40.png

    Inizia a comporre in tenera età, vincendo il suo primo premio letterario a dieci anni. Nel corso dei suoi studi regolari si appassiona alla letteratura e alle correnti romantiche. Finite le scuole prosegue serrato nelle letture dei classici e in particolar modo di Joyce e la beat generation. Nella seconda metà degli anni ’90 acquista una macchina per scrivere con la quale inizia la stesura del suo primo romanzo che auto pubblicherà molto più tardi: “Blocchi di solito”. Gli anni seguenti gli danno la soddisfazione di pubblicazioni quali “Psik”, per la collana del volontariato del Cesvol, presentata a Umbria Libri, una menzione speciale al concorso Bugie ad arte per il racconto “Le sette esse” pubblicata per Fruska edizioni, fino al vero esordio in pubblico con la Morlacchi editrice: “Il Bunker”, scritto nel corso di ripetuti viaggi a Bruxelles. Segue il racconto “P.G.” pubblicato nella raccolta “Racconti Perugini” della Midgard; “Storia dell’associazione culturale Arrivo e Corso diverso di scrittura” a CURA DEL Cesvol di Perugia. Autopubblica ebook di natura esoterica e new-age nel sito di self-publishing Lulu. E’ di recente pubblicazione il libro “Un gioco per la vita” di O. Felcetti di cui è curatore. Nicola è pure attore, autore, regista, performer, lettore in pubblico e clipwriter. Approda a Bertoni editore con la sua prima raccolta di poesie. Ha all’attivo una produzione personale di circa 50 racconti, inediti. Ricordiamo infine la partecipazione al Salone internazionale del Libro di Torino 2016, il Freepress “Le periferie” di cui è direttore e il “Giornalino dell’atipico” con cui recensisce spettacoli di teatro. La sua scrittura è stratificata e volta alla costante ricerca e sperimentazione letteraria.

  • Nicole Losi

    Nicole Losi nasce a Carpi in provincia di Modena nel 1987. Sin da quando era piccola amava imprimere su carta ogni cosa le passasse per la testa. Con il passare degli anni questo interesse per la scrittura si è sempre più intensificato, andando a sfociare in una vera e propria passione. È a diciotto anni, infatti, che crea i primi bozzetti di quello che sarà dieci anni più tardi il suo primo romanzo d’esordio: Love Generation. Nella vita di tutti i giorni è titolare di un negozio di elettronica aperto nel 2014, di cui va fiera. Attualmente vive a Carpi con il compagno e la figlia di sette anni.

  • Nicolina Moretta

    Nicolina Moretta, dopo una breve collaborazione giovanile con 'LAvanti!' di Napoli, ha deciso di fare la maestra di scuola elementare, professione che svolge tutt'oggi. Collabora da quattro anni con il giornale on line PaeseNews.

  • Paolo Pagnini

    Paolo Pagnini è nato, legge, scrive e vive a Pesaro. Osservatore attento e curioso, si lancia in spericolate sperimentazioni nei più diversi settori: dalla comunicazione allo spettacolo, dalla radiofonia alla fotografia, dal commercio alla ideazione e promozione di iniziative turistiche, culturali e artistiche.

    Dedica grandi energie ed impegna il suo tempo migliore in cose di libri e di parole. Tra queste gli piace ricordare l’iniziativa di divulgazione trasversale d_Vulgare (www.divulgare.info) e il progetto social I 44 racconti, un inedito esperimento di selfpublishing cartaceo di antologie di racconti “a tema e fuori tema” raccolti attraverso un gruppo facebook. Firma la rubrica settimanale “La Moka” sul quotidiano fluviale online ilfoglia.it e collabora con il portale web “Il Cofanetto Magico” (www.ilcofanettomagico.it)

    Oltre a “L’ultima vita - Romanzo Polifonico”, con Bertoni Editore nel 2017 ha anche partecipato al volume antologico di Impressioni Pesaresi “Atarcont”, curato da Bruno Mohorovich.

    Aggiorna quotidianamente il suo profilo facebook e frequentemente il sito web e risponde con estrema sollecitudine a messaggi in cinque diverse tecnologie.

    http://www.paolopagnini.it

    www.facebook.com/paolo.pagnini.14

  • Paolo Vernarecci

    Paolo Vernarecci è nato a Panicale il 30 luglio 1944. Ha lavorato come artigiano e, negli ultimi anni, si è dedicato ala scrittura.
    Nel 2011 ha pubblicato il libro "Nelle sue mani", riscuotendo successo di critica e vendite.
    Nel 2015 ha pubblicato "Amore e libertà" e a distanza di un anno si ripresenta con il nuovo libro "La Maglietta Blu". Un nuovo romanzo, con il quale spera di avvicinarsi ancora di più ai suoi lettori.

  • Paolo Rosetti

    Paolo Rosetti è nato a Perugia nel 1959. Laureato in Farmacia, da tempo svolge la sua attività di farmacista. Da anni si dedica allo studio della storia della sua città. Ha pubblicato un romanzo dal titolo “Ludwing e Marianna” (Effe-Fabrizio Fabbri 2009), premiato al concorso letterario “Garcia Lorca” - Città di Torino, per la sezione storica e prsentato a livello nazionale ed internazionale. La pubblicazione ha ispirato anche la realizzazione di un documentario video.
    Attivo nel mondo del volontariato e dela cultura, con questa nuova pubblicazione ha inteso proseguire nella scrittura, presentando un altro personaggio orgiinario della sua città, le cui vicende, a tutt'oggi, restano nell'ombra per la maggior parte dei suoi concittadini.

  • Patrizia Calamia

    Patrizia Calamia è nata a Roma e vive fra Trieste e Milano. I suoi personaggi la accompagnano nei frequenti viaggi di lavoro. Scrive negli aeroporti, sui treni e la sera. La sua passione sono i gialli e le spy-stories. Scrivere per lei è l’occasione di approfondire e studiare: arte, storia, viaggi, psicologia. Sola nell’auto (ed. Bertone, Perugia 2018) è il suo sesto romanzo e aprirà una nuova collana “Ira” a cura di Leonardo Di Lascia. Precedenti: Sodalizio Mortale (ilmiolibro.it 2013), La galleria dai mille volti (Gelmini 2014), La killer senza nome (Gelmini 2015), Il labirinto di Cnosso (Gelmini 2016), Il delitto di Via Rubens (Pagliai 2017), Sola nell’auto (Bertone 2018).

  • Patrizia Gaggioli

    Nata a Gubbio il due novembre 1960 è pittrice e poetessa, per lei inscindibili, poesia e pittura sono l'una il completamento dell'altra,emozioni e sentimenti che coesistono: si fondono nel colore o sulla nuda tela,insieme a versi che sgorgano purissimi e in libertà. Diplomata all'istituto d'arte di Gubbio esplica da subito la passione per la pittura, nella decorazione della ceramica e dei buccheri etruschi a Gubbio.Contemporaneamente riprende gli studi seguendo corsi di giornalismo presso istituto I.P.A.S. di Falconara Marittima.
    Le sue poesie e racconti hanno ricevuto,consensi e riconoscimenti nonché la pubblicazione in diverse antologie. Nel 2004 è  tra i  vincitori del premio internazionale Rocca Flea, con la poesia "Verso Sera" pubblicata dalle edizioni Eco della Serrasanta. Sempre in quegli anni è vincitrice per due volte consecutive del premio  Angelo Barbetti a Gubbio.Le sue poesie sono premiate in più manifestazioni  dall'associazione culturale "Amici dell'Umbria, nel 2013 a Cascia riceve il primo premio con il racconto:"La verità nascosta" nonché la pubblicazione nell'antologia delle edizioni A.P.E di Terni.  Nel 2015 la sua poesia " Rinascita " è premiata con il sesto posto nel concorso internazionale dell' A.U.P.I a Milano. Sempre in quell 'anno la poesia "L'ora del silenzio" è inserita da Otmaro Maestrini, nella prestigiosa antologia "Agenda dei poeti" dove si pubblicano le poesie dei  migliori  poeti contemporanei. Patrizia Gaggioli inoltre ha esposto le sue opere pittoriche nelle mostre collettive  dell'associazione Nautartis di Gubbio,partecipando a festival internazionali.Nel 2014 ha partecipato alla biennale di Spa in Belgio, dove la sua opera "Gubbio in festa" viene premiato come quadro preferito dal pubblico, la sua attività pittorica continua, con varie mostre tra cui una personale che si è svolta nel 2015 a Gubbio, poi con le estemporanee, una biennale a Città di Castello, dove la giuria le ha assegnato il terzo premio ex aqueo. Inutile chiedersi dove finisca la poesia e cominci la pittura,esse vivono in un felice connubbio, che l'artista percepisce attraverso la sua sensibilità e dona agli altri.

  • Patrizio Grimaldi

    Nato a Napoli il 18 Febbraio 1959. Nel 1983 si è laureato in Chimica. Dopo due anni di “sofferenza” in un'azienda da "cartellinato” si è licenziato e dopo ha vinto il concorso da ricercatore a Potenza presso l'Università della Basilicata. Ha vissuto a Bruxelles per un anno dove ha svolto l'attività di ricerca. La sola chimica non gli dava risposte sulle domande che da sempre cercava: l'origine della vita, il significato dell'esistenza, il prima e dopo della vita, l'amore, ecc. Parallelamente all'attività di ricerca e didattica in chimica si è rimesso a studiare e si è laureato in Matematica nel 1997. Nel contempo ha iniziato ad interessarsi alla macroeconomia e alla finanza. Successivamente ha cominciato a leggere di filosofia e di storia delle religioni. Si è dedicato all'arte, alla creatività umana in tutte le sue espressioni: musica, pittura, scultura, architettura, letteratura.

  • Piero Priorini

    Piero Priorini nasce a Roma nel 1949. Dopo una prima laurea in giurisprudenza e un training di formazione in psicologia del profondo, nel 1976 inizia a lavorare come membro del G.A.P.A. (Gruppo autonomo di psicologia analitica) e analista junghiano libero professionista. Nel 1983 acquisisce una seconda laurea in psicologia clinica e consegue poi, nel corso degli anni, altre specializzazioni in bioenergetica, sessuologia e ipnosi. Nel tempo libero dal lavoro e dagli studi, invece, ha praticato diverse attività estreme come lo sci ripido, l’alpinismo, il parapendio e viaggi estremi in 4x4 in territori ancora selvaggi del pianeta. Le esperienze dell’anima hanno dato significato e spessore a tutte queste attività, mentre l’avventura ha arricchito le sue conoscenze, strappandole dall’astrazione intellettuale e collocandole nella vita. In questi ultimi anni ha tenuto numerosissime conferenze sui più attuali e scottanti argomenti psicanalitici tra i quali, in particolar modo, il tema del Femminile e del Maschile. E sempre nel corso questi ultimi dieci anni ha scritto i saggi: Attività estreme e stati alterati di coscienza (edizioni Carabà); Da una poltrona all'altra (Edizioni Terre Sommerse); C'era una volta la psicanalisi (Edizioni Psiconline); Maldafrica (Edizioni Terre Sommerse); AfricAzonzo (Edizioni Terre Sommerse). La penultima spiaggia, invece, è il suo primo romanzo e in esso ha riportato, in forma di racconto, le tematiche di cui tanto spesso ha parlato in pubblico o ai suoi pazienti.

  • Raffaella Candelli

    Raffaella Candelli è nata a Taranto il 19/07/1965. Attualmente vive a Como. Ha pubblicato: "Eclisse di cuori" nel 2009, "Lo specchio della verità" nel 2011. Premio letterario Vico Equense “Tra le Parole e L’ infinito”. Oggetto di tesi per uno studente universitario svizzero per laurea in psicologia. "Fuscello d`ebano" nel 2014 (Premiazione e riconoscimento dell’Opera per Cumse Onlus). "Love in the Kitchen" nel 2015 (Recensito sulla Provincia di Varese). "Fil Rouge" nel 2018. Con "Il riflesso dellìAnima" edito da Bertoni editore (2018) si è classificata quarta al Premio letterario mondiale Golden Aster Book

  • Raffaele Sari Bozzolo

    Nato a Finale Ligure (SV) nel 1968, da padre sardo e madre ligure, vive e lavora come insegnante ad Alghero (SS). Scrittore, storico e saggista, nel suo stato transitorio di poeta giunge alla sua quinta raccolta con una selezione di inediti che esplorano l'amore in tutte le sue declinazioni con la sfrontata illusione di scoprirne ancora un'altra: "La sesta declinazione" (Bertoni editore, 2018).

  • Riccardo Massole

    Riccardo Massole, porta il nome di suo nonno paterno. Figlio di Manlio e di Rosanna, nasce ad Iglesias, zona mineraria della Sardegna Sud-Occidentale. Ha sempre vissuto in zone minerarie, a Buggerru prima e dal 1981 ad Iglesias. I suoi versi nascono senza titolo, perché non sa se abbiano titolo per essere poesia. Anche lui si definisce senza titolo e senza curriculum: rinasce ogni giorno.

  • Roberta Salvati

    Roberta Salvati

    ROBERTA SALVATI trentenne di Foligno, ha sconfitto il linfoma di Hodgkin che l'aveva colpita un anno fa. Sua mamma Fulvia invece, ammalatasi anche lei poco dopo, non ce l'ha fatta.
    Il web conosce bene questa storia di amore e dolore raccontata quotidianamente sulla pagina Facebook “Dajerobs”, che oggi conta più di 14.000 followers.
    E proprio quel diario di bordo che ha conquistato tanti italiani, diventa un libro "Tu con me", scritto a quattro mani con Veronica Fermani e con la prefazione di Catena Fiorello.

  • Roberta Busacca

    Roberta Maria Busacca nasce a Messina nel 1980 e si laurea in Lettere moderne presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Messina nel 2005. Attualmente è docente di Lettere. E' coautrice del libro “Vita IndOcente” Aracne editrice 2011.

  • Romualdo Farinelli

    Nato a New York il 19/08/1908, morì nell'ospedale di Perugia per una forma di leucemia il 12/08/1985, pochi giorni prima di arrivare ai 77 anni. Era amministratore della Soc. Cinegest che si occupava di gestione di sale cinematografiche. È stato vice presidente nazionale dell'AGIS, presidente regionale della stessa nonché presidente della sezione del cinema d'essai, di cui fu il primo ad occuparsene in Italia. Cominciò a Roma con il cinema Quirinetta e via via riuscì a diffondere l'amore per il cinema d'essai in tutta Italia. Fu anche presidente del circolo dei Lions di Perugia. Nel periodo di massima espansione la Cinegest gestiva cinema a Perugia,Spoleto,Foligno,Todi,Iesi,Terracina,Fondi,Santa Marinella,Civitavecchia,Porto Santo Stefano,Belluno,Cortina E Vipiteno. Si sposò a Venezia, dove erano sfollati durante la guerra, nel 1946 e quindi fu sposato per 39 anni. Ad ogni anniversario regalava a sua moglie una medaglietta d'oro per encomiarla per averlo sopportato per un altro anno, in realtà si amarono moltissimo tutta la vita. Ebbero tre figli: Massimo che dopo una breve carriera cinematografica (è stato uno dei protagonisti della Famiglia Benvenuti la prima fiction italiana con Enrico Maria Salerno e la Valeri) si trasferì per un anno all'isola di Pasqua, per poi trasferirsi definitivamente in Australia dove vive tutt'ora con la sua terza moglie. Fabrizio, che ha trasformato la sua passione per le motociclette nel suo lavoro, infatti mi occupo della concessionaria Triumph di Roma. Maria Antonietta detta Michetta che ha ereditato la passione per l'arte e fa l'attrice e doppiatrice da sempre. Le sue passioni erano per tutto quello che riguardava la cultura e soprattutto letteratura, musica e pittura Infatti i suoi fraterni amici sono stati lo scrittore Carlo Bernari e il compositore Carlo Rustichelli. Fra i pittori Guttuso, Sughi, Levi, Berto e lo scultore Murer. Era così amico ed era così ricambiato che riuscì a farsi dipingere la mia partecipazione di nozze da Guttuso, quella di Massimo da Sughi e quella di michetta da Berto. Era amico di Cardarelli che considerava il più grande poeta italiano e sul quale poi fece la sua tesi di laurea premiata con un 110 e lode e pubblicazione della stessa. Laure che raggiunse dopo esser tornato fra i banchi di scuola a 70 anni per poter prendere un titolo di studio alle superiori, titolo che non possedeva non avendo potuto studiare per la guerra ma soprattutto per la scarsità dei mezzi economici. Pur non avendo fatto studi normali era dotato di una cultura vastissima che si era fatto da solo. La sua più grande passione era però rivolta alla settima arte: il cinema. Era anche amico di Zavattini, Germi, Lizzani. Divorava libri a più non posso ed aveva una grande biblioteca ,della quale era molto geloso infatti ricordo che su di un lato della stessa vi era una mattonella con scritto "prestai un libro ad un amico per un'ora, libro ed amico aspetto ancora". Preferiva comprarlo e poi regalarlo piuttosto che prestarlo, infatti era anche un uomo di una generosità smisurata. La sua biblioteca è stata acquisita dall'università di Perugia dove credo ci dovrebbe essere un luogo a lui intitolato.

  • Rossella Calvi

    Rossella Calvi ha un figlio al quale ha raccontato tantissime storie: quando era piccino rimaneva affascinato dai racconti sugli animali che scriveva la sua mamma, quando dormiva. Ha una formazione umanistica. La sua carriera lavorativa ha inizio come caporedattore di un mensile di sport, cultura e tempo libero presso Olimpia. Successivamente per HSRR ha progettato e seguito il giornale aziendale. Per vent’anni ha lavorato in ufficio ed ora la sua ricerca segue i percorsi della sua fantasia e della sua curiosità. Nel 2014 ho frequentato Lyceum Academy a Milano dove, dopo un percorso biennale, si è certificata Conduttore di Laboratori Artistici Esperienziali con metodo ArtLab. E' Docente in ambito artistico presso l’Università delle Tre Età. Ha frequentato un corso di scrittura creativa. Per Bertoni Editore Junior ha pubblicato: “La balena Marisa”, “Agostina la vespa”, “Un fine settimana dai nonni”, “Rodolfo nonno pinguino” e “Storia di un’amicizia”. Tali storie sono state valorizzate dall’illustratore brasiliano Julitos Koba. Attualmente scrive storie per l’infanzia e conduce laboratori artistici presso le librerie e biblioteche.

  • Sandra Ceccarelli

    Sandra Ceccarelli è nata a Terni, dove, dopo un periodo di residenza a Perugia, è tornata a vivere e lavorare. Per la precisione, vive in campagna in un paese che si chiama San Gemini. Si è sempre interessata di letteratura. Oggi lavora come insegnante di Lettere in una scuola media. Ha partecipato a concorsi letterari. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati nella raccolta “Racconti” di Poeti e poesia Ed. Pagine, rivista curata da Elio Pecora. Per Giulio Perrone è stato pubblicato un suo racconto nella raccolta “Parole di pane 2”. E' arrivata seconda al concorso letterario dell’Alexandria Scriptori Festival (Premio giuria popolare) e terza al concorso  letterario “Una rosa per Alda” di Torre Alfina. Il racconto presentato, Cuore di plastica, è stato pubblicato nella raccolta “Una rosa per Alda” da Intermedia Edizioni. A giugno 2014 è stato pubblicato da Intermedia Edizioni il suo primo romanzo, “Si sta facendo tardi”. Ad Agosto 2015 ha ricevuto una menzione d’onore nell’ambito del concorso “La Rosa d’oro”. Nel dicembre del 2015, è stato tratto da “Si sta facendo tardi” l’omonimo spettacolo teatrale, messo in scena a Palazzo Gazzoli di Terni dalla compagnia teatrale di Elena Marrone.

  • Sandro Calvani

    Sandro Calvani, docente universitario a Bangkok di politiche per lo sviluppo sostenibile, affari umanitari e responsabilità sociale dell’impresa. Per 23 anni capo-missione delle Nazioni Unite in quattro continenti, membro del World Economic Forum, Global Agenda Council on Poverty. Esperto di gestione di emergenze sanitarie delle grandi popolazioni, dello sviluppo e dei conflitti, si occupa con passione di innovazione, sviluppo umano sostenibile, partecipazione sociale attiva alla governance. Ha lavorato in 135 paesi, ha pubblicato 24 libri, oltre 700 articoli e 26 libri multi-autore. Ha ricevuto diversi premi internazionali per l’eccellenza della sua attività professionale per la giustizia e per la pace. www.sandrocalvani.it

  • Selene Luise

    SELENE LUISE. Classe 1991. Studia giurisprudenza. Appassionata di letteratura sin dall’infanzia, ama leggere libri di ogni genere. Scrive romanzi e poesie. Dopo IL TOCCO DEL ROVO, uscito nel 2015, LA TERZA IDENTITA’ è il suo secondo libro.

  • Sergio Carrivale

    Sergio Carrivale nasce a Tunisi nel 1964 da una famiglia siciliana che nello stesso anno si trasferisce a Roma. Dal 2000 vive e lavora a Perugia.
    Maturità artistica; attualmente iscritto al corso di Scienze della Comunicazione dell'Università degli Studi di Perugia. Esordio letterario con "senzamaninbicicletta", una raccolta di poesie.

  • Severino Cirillo

    Severino Cirillo è autore e insegnante. Collabora con diverse associazioni per cambiare il mondo dell'educazione e per un mondo di persone più felici. #APRIGLIOCCHI” è il quarto romanzo di Severino Cirillo, dopo "Il Cammino dell'Universo", "Vuoto Infernale", "Volevo Solo Farti Vedere”.

  • Simona Petrioli

    Simona Petrioli nasce a Spoleto il 14 settembre 1976 dove vive fino all’età di ventidue anni. Nel 1996 consegue il diploma di Geometra iniziando da subito a svolgere tale professione. Nel 1998 si trasferisce in un piccolo paese di collina nell’entroterra umbro, dove attualmente vive con il marito ed il figlio. Dal 2003 è impiegata presso un’azienda nello spoletino, dove si occupa principalmente di progettazione di impianti meccanici.

  • Stelio Zaganelli

    Stelio Zaganelli nasce a Ferrara il 17 settembre 1970. Vive da sempre a Perugia. Prima in centro storico, poi in campagna. Frequenta il liceo scientifico, si laurea a Firenze in Architettura. Dopo aver passato l’esame di Stato a Ferrara e aver fatto pratica in uno studio di Architettura di Perugia, si trasferisce per tre anni nelle Marche dove comincia a scrivere, prima per gioco, poi per passione, poi con più convinzione. Forse anche per salvare se stesso. Il primo romanzo risale al 2004, l’ultimo al 2016. Nel 2014 viene pubblicato il suo primo libro, “La bambina e Orlando nello Shuttle – The little girl and Orlando in the Shuttle”, tradotto in lingua inglese, edito negli Stati Uniti da ASB. Piccola casa editrice di Washington. Numerosi i servizi giornalistici e le pubblicazioni sia artistiche che letterarie. StelioZaganelli ha al suo attivo cinque romanzi e due raccolte di racconti.

  • Stefania Onidi

    Stefania Onidi (1973), laureata in lingue e letterature straniere, vive a Perugia, dove insegna. Ha pubblicato Con un filo di voce (La Riflessione, 2011) e Qui Altrove e Oltre (Montecovello, 2015). Quadro Imperfetto è la sua terza raccolta poetica. Sue poesie o notizie sono apparse in blog letterari e siti internet (Oltre scrittura, Carte sensibili, ReginaMab, Intellettuale dissidente, Oubliette Magazine, Centro Cultural Tina Modotti Caracas, Laboratori di poesia) e antologie, tra queste: Il segreto delle fragole 2018 (LietoColle, 2017); Umbria –Omaggio in versi ( Bertoni, 2017); Siamo come pesci che si cercano ( e-book Samuele Editore 2017); Doce poetas italianas para el siglo XXI (e-book La Náusea, 2016); Viaggi di Versi – Nuovi poeti contemporanei - con prefazione di Elio Pecora- (Pagine , 2013). Ha ottenuto importanti riconoscimenti in diversi concorsi letterari. Fra i più recenti: terza classificata al Premio Nazionale Terra di Virgilio 2017 (Mantova Poesia-Festival Internazionale Virgilio) e al Premio Letterario Nazionale Poetika 2017; menzione di merito al Premio Internazionale di Letteratura Antonia Pozzi 2016. Con la silloge Qui Altrove e Oltre ha conseguito il secondo premio alla Terza Ragunanza di poesia 2016 (sezione libro edito). Apprezzata nel mondo della pittura, ha esposto in collettive d’arte contemporanea nazionali e internazionali.

  • Stefania Palomba

    Perugina di nascita, romagnola d'adozione, Stefania Palomba dopo la prima laurea in Scienze dell'Educazione con una tesi sulla Comunicazione Interculturale e la seconda in Consulenza Pedagogica con una tesi sul fenomeno della Dispersione Scolastica, conseguite a Perugia, frequenta a Roma il master in Mediazione Familiare. Subito dopo vince una borsa di studio ed è ammessa, sempre a Roma, al Master Criminologia, Criminalistica e Pedagogia della Devianza. Negli ultimi anni, divide la sua vita tra Umbria e Romagna, collaborando a vari progetti pedagogici, educativi, genitoriali nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Forlì, Cesena. A Forlì frequenta la Scuola Triennale di Gestalt Counseling, facendo dell'ascolto attivo di Carl Rogers il suo cavallo di battaglia. Vive con la sua famiglia nel Comune di Deruta.

  • Tarek Komin

    Tarek Komin, nato a Sansepolcro (AR) l’11 gennaio 1984, è laureato in Studi Storici Demo-Etno-Antropologici. Lavora come agente farmaceutico ma non trascura la sua vocazione artistica: compone e scrive per se stesso e per il teatro. Premiato in numerosi concorsi ha già all’attivo la pubblicazione di due romanzi “Moon” (ilmiolibro, 2008) e “Emilio Seminci e i Giorni dell’Umanesimo” (Watson Edizioni, Roma, 2015); una raccolta di racconti “Il dedalo del sottosuolo” (Edizioni Tracce, Pescara, 2012) e due di poesie “Disperdersi” (L’Autore Libri, Firenze, 2010) e “Il Nido delle Tasche” (Augh! Edizioni, Viterbo, 2017).  Il suo ultimo romanzo è Hiroi Kata.

  • Valentina Casadei

    Una sceneggiatrice, poetessa e regista italiana e abita a Parigi da tre anni. Laureata in storia dell'arte a Bologna e in regia e sceneggiatura a Parigi. Gli ultimi due anni, ha girato due cortometraggi "Tutto su Emilia" (2016) e "I Notri Giorni Maledetti" (2017), che sono stati selezionati in molti film festival internazionali. "Tormento fragile" è la sua prima raccolta di poesie.

  • Vincenzo Luigi Gullace

    Vincenzo Luigi Gullace Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Messina e in Scienze Strategiche all’Università degli Studi di Modena. Appartenente all’Ordine Francescano Secolare. Ideatore e conduttore del programma radiofonico “Il messaggio di Medjugorje… riflessioni che fanno bene all’anima” su Radio Comunità Cristiana in Blu. Fondatore e presidente dell’Associazione culturale “ Il granellino di senape”. Come saggista ha già pubblicato “La globalizzazione dell’integralismo religioso”.

  • Viviana Picchiarelli

    305326_2503013705445_1953310625_n200.jpg

    VIVIANA PICCHIARELLI, umbra, dopo aver partecipato con i propri scritti a numerose antologie, si dedica a progetti monografici pubblicando nel 2012 la raccolta di racconti Reale Virtuale – Ritratti Di Donne Nell’Era Digitale (Bertoni Editore) e nel 2013 il romanzo La locanda delle emozioni di carta (Bertoni Editore), la cui versione e-book è stata per settimane ai primi posti della classifica di Amazon. Nel 2016 esce Il rubino intenso dei segreti. Fa parte del gruppo letterario delle WOMEN@WORK, fondato nel 2009 da Costanza Bondi, con la quale collabora anche in veste di co-curatrice per la pubblicazione di alcuni progetti antologici di poesie e racconti. Lettrice accanita e viaggiatrice in solitaria, saccheggia scampoli di vite altrui per costruire storie, immaginare mondi e regalare emozioni.

  • William Bavone

    William Bavone laureato in Economia Aziendale presso l’Università del Sannio-Benevento, ha collaborato con diverse riviste di geopolitica italiane e argentine. E’ analista per la rivista Scenari Internazionali. E’ autore di “Le rivolte gattopardiane” (Anteo Edizioni-2012), vincitore del Premio Nabokov 2014 – sezione Saggi Editi; “Sulle tracce di Simòn Bolìvar” (Anteo Edizioni-2014); “Appunti di geopolitica” (Arduino Sacco Editore-2014); “Eurosisma” (Castelvecchi Editore-2016); “Sul declino della globalizzazione” (Tra Le Righe Libri 2017). Dopo esser nato in Salento e dopo aver vissuto a Roma e a Benevento, oggi vive stabilmente (forse) a Parma.

  • Wilma Cavana

    Wilma è un’estetista, poco più che quarantenne, che da un paio d’anni ha scoperto la passione per la scrittura. Ha iniziato a scrivere per puro caso, per rilassarsi, per far ridere, in primis se stessa, per romanzare frammenti della sua vita, tutt’altro che scontata, e di persone esistenti che sono diventate personaggi, ognuno con un ruolo ben definito. Spronata dall’amica e cliente Elena, la prima ad aver letto il suo scritto, Wilma ha pubblicato nel 2015 il romanzo rosa umoristico Voglia di bicicletta rosa, partecipando anche a Festival Letterari, sempre con un notevole successo. La sua capacità di far ridere in maniera semplice, coinvolgendo i lettori e il pubblico è il suo punto di forza maggiore. Fiera della sua prima pubblicazione, ha deciso di continuare a scrivere e sta già preparando un terzo libro. Il suo sogno è continuare e far ridere quanti più lettori possibile! La risata è terapeutica e Wilma ne sa qualcosa. La sua scrittura è unica nel suo genere, non facilmente paragonabile, ma alcuni hanno definito dei frammenti di Voglia di biciletta rosa un richiamo al circo felliniano. In effetti le trame dei suoi romanzi potrebbero facilmente prendere vita, ad esempio su un palco teatrale.

  • Pietro Fratta

    Pietro Fratta, classe '78, vive e lavora fra Pesaro e Rimini. Coltiva la passione per la scrittura fin d bambino, e ha esordito con il romanzo “Nella Città” edito dai tipi di Arpanet (2004). Nello stesso anno pubblica anche il romanzo breve “Le terre del silenzio” per Delos Books. Dopo anni di ritiro approda alla Poesia. Questa è la sua prima raccolta.

  • Marcello Soro

    Marcello Soro, nativo del Montefeltro, di origini sarde, romano di formazione, premiato per alti meriti culturali, ha pubblicato vari libri tra cui "Perché l'hai fatto?", un romanzo impegnato che tenta di riscrivere in chiave critica gli anni di piombo attraverso due personaggi che maggiormente hanno rappresentato quel tragico periodo storico. Successivamente pubblica Una vita in fuga, nel quale approfondisce alcuni temi sociali come l'immigrazione dall'Est Europeo con la conseguente tragedia degli orfani bianchi, affrontando anche il tema della violenza sulle donne e della massoneria ufliciale e deviata. Nel 2016 pubblica "L'Utopia di Angelo Satta. Un uomo libero": un giovane alla ricerca delle sue radici, un confronto generazionale, due mondi sconosciuti che ricompongono il mosaico del loro passato. Segue la pubblicazione di "Ribelle - Dalla parte gusta", (in collaborazione con la giornalista Tania Belli), una storia vera che arricchisce di ulteriori tasselli sconosciuti l'ultimo periodo bellico del nostro Paese. Nel 2017 escono due raccolte di poesie e sonetti romaneschi dai titoli "Quando è il cuore che parla" e "Chiaroscuri dell'anima": poesie che toccano le corde più profonde dell'animo umano e sonetti che affrontano con leggero sarcascmo e raffinata retorica le contraddizioni dell'uomo

  • Alberto Guarino

    Alberto Guarino nasce a Napoli l'11 dicembre 1955, figlio di quella Napoli borghese fatta di buona educazione, morale ed etica. Fin dall'adolescenza dimostra un carattere libero e libertino, che lo porta a vivere una vita di eccessi. Nella grande contraddizione della sua esistenza, pur amando la bella vita, gli è sempre piaciuto studiare, quasi fosse ossessionato dalla curiosità di sapere e quella conoscenza lo ha condotto a stabilire che la memoria è lo strumento indispensabile per analizzare gli eventuali progetti che disegnano il futuro. Alla luce di questa massima lo studio della storia di Napoli lo ha portato a rifiutare la condizione di italiano colonizzato, rivendicando la napoletanità intesa come memoria di grandezza e che la Storia, come gli è stata insegnata, non è altro che il dettato che il potere sabaudo ha imposto agli storici e ai giornalisti dell'epoca. La sua vita è trascorsa tra continui alti e bassi, che lo hanno visto imprenditore edile, commerciante di mobili, raccoglitore di rottami metallici fino a rendersi conto che la sua passione è leggere, studiare e scrivere. Oggi frequenta l'Istituto Superiore di Scienze Religione Giovanni Paolo II di Pesaro per conseguire la laurea in scienze religiose, al fine di comprendere quale disegno divino l'abbia portato a un percorso cosi articolato.

  • Mario Petrulli

    Mario Petrulli, avvocato con la passione per la scrittura, vive in un piccolo paese della Calabria; ama i romanzi gialli e thriller e passeggiare nei borghi antichi in compagnia della moglie e del figlio. Il ragazzo scomparso è la sua prima opera di narrativa, un romanzo giallo ambientato a Bova, uno dei Borghi più belli d'Italia e centro importante dell'area grecanica della provincia di Reggio Calabria. Il sito dell'autore è www.mariopetrulli.it

  • Francesca Podda

    Francesca Podda è nata a Cagliari una quarantina di anni fa. Innamorata della biblioteca dei genitori ha passato gli anni dell'adolescenza a leggere libri e ad ascoltare i cantautori. Intorno, mare e campagna hanno sopperito ad errati studi professionali. Contemporaneamente incuriosita e intimorita dall'essere umano, ha sempre scelto un'esistenza ritirata. Dopo un decennio passato a Brescia, attualmente si occupa della solitudine altrui. In precedenza, nonostante sia la seconda raccolta in ordine cronologico, ha scritto anche A Jorge, l'indemoniato (Libereria, 2018).

  • Daniela Lai

    Daniela Lai è nata e vive a Cagliari. Le piacerebbe vivere in una casa sulla scogliera scozzese e scrivere davanti allo spettacolo di un faro in mezzo alla tempesta. Da sempre appassionata di letteratura, è alla sua seconda raccolta. La prima, Tracce, è stata pubblicata nel 2013 da La Riflessione.

  • Carlo Tacconelli

    Carlo Tacconelli nasce a Taranto il 1o di Novembre del 1963 dove, al di là di un po’ di girovagare per l’Italia a causa del padre, ufficiale di Marina, rimane fino al 1979 data questa che coincide con il suo ingresso alla scuola Militare Nunziatella. Presso questo prestigioso Istituto termina gli studi liceali, ma soprattutto scopre che cosa significhi un esperienza composta da mille sfaccettature, intensa e unica. Da sempre appassionato di letteratura e di poesia, ha voluto raccontare un ‘pezzo’ di vita indimenticabile che lo ha reso orgoglioso di quella scelta fatta a soli sedici anni. Gli piace ripetere spesso con il suo legame con la Nunziatella, così come quello delle migliaia di ex allievi che ogni anno, durante il giuramento, affollano la bellissima Napoli, è indissolubile e invulnerabile.

  • Massimo Taras

    Massimo Taras nasce a Ozieri nel 1951.

    Si affaccia giovanissimo, ad appena vent’anni, nel mondo del lavoro imprenditoriale raggiungendo ottimi traguardi.

    Affermato Manager, non ha mai trascurato però la passione per la scrittura.

    Molti sono i racconti e romanzi che, per sua scelta, non ha mai voluto pubblicare.

    Solo nel 2016, sollecitato da chi apprezzava il suo stile pubblica il romanzo “Gli anni di Giulia” la sua opera prima. Vive tra Nizza e Napoli.

    La ragazza dal triangolo bianco è il suo nuovo romano.

  • Roberta Seppoloni

    Roberta Seppoloni è laureata in Economia e Commercio e dal 1996 svolge la professione di Consulente Finanziario, collaborando con uno dei più grondi gruppi bancari italiani. Dopo essersi iscritta l'Albo dei Promotori Finanziari, ha acquisito lo qualifica di European Financial Advisor ed altre importanti specializzazioni Tra le esperienze formative più significative citiamo: il Master in Economia "Financial Innovation and International Investment Management" presso l'Imperial College London Business School, il Corso di Formazione l'Economia Sperimentale" presso l'Università CA' Foscari di Venezia ed il Corso di Perfezionamento in "Governance del Patrimonio e Passaggio Generazionale" presso l'Università degli Studi di Brescia. Ha ricoperto la carica di Consigliere Regionale ANASF (Associazione Nazionale Promotori Finanziari). Attualmente svolge, oltre alla professione di Consulente Finanziario, anche quella di Formatore in ambito finanziario, previdenziale e tributario.

    www.robertaseppoloni.it

  • Roberta Libero

    Roberta Libero è nata e vive a Montagnana, in provincia di Padova, una cittadina circondata da mura medievali. Qui, insieme a sua sorella, gestisce l'oreficeria ereditata dal padre. Non sa se gli piace di più cucinare o scrivere; ha unito le due passioni scrivendo racconti abbinati a ricette, protagonisti di questo libro. Roberta Libero e Enrica curano il sito www.ilgustodiuntempo.it, un blog dí cibo e racconti. Ha un'attività di cuoca a domicilio che si chiama "Pane e companatico", nome che tradisce il suo amore per il pane fatto in casa con lievito madre e farine macinate a pietra. Il suo racconto portafoglio di papà", con il quale ha partecipato alla gara dei racconti di Radio l Plot Machine, è stato scelto e pubblicato nell'edizione 2015-2016 dell'ebook di Rai Eri. Ama inventare storie, filastrocche, favole e poesie per suoi nipoti Matilde e Antonio; uno di questi è diventato un piccolo libro in rima, illustrato magnificamente dalla sua amica pittrice Gioia Giorio.

  • Paolo Benedetti

    Paolo Benedetti è laureato in Scienze Politiche ed impiegato ìn un'azienda privata. Assiduo sportivo con predilezione per la corsa e più in generale per attività e giochi all'aperto lettore accanito, grande appassionato di musica e cinema (principalmente di fantascienza), crede sopra ogni cosa in due valori, intimamente connessi: amore e libertà. Da sempre affascinato dall'Universo e dalle stelle in particolare, intrigato dalle pieghe profonde della Mente e dell'Animo Umano, profondamente incuriosito dal Mistero della Vita e incantato da Meraviglia e Bellezza che permea la nostra esistenza, fa della ricerca della Felicità la sua ragion d'essere, convinto costituisca lo Scopo ultimo di ogni essere umano. Ad eccezione della Tesi di Laurea, è alla sua prima pubblicazione. L'autore è contattabile all'indirizzo p.benedetti@alice.it. Nei piccoli ritagli di tempo residui, cura un blog raggiungibile all'indirizzo https://uhadv.blogspot.com/

  • Claudia Fofi

    Claudia Fofi

    Cantautrice e autrice, educatrice e ricercatrice della voce, Claudia Fofi è umbra, di Gubbio. Dopo la laurea in lingue ha iniziato ad appassionarsi alla scrittura della canzone e al canto. È specializzata in musicoterapia e trainer olistico della voce e del suono. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nell’ambito della canzone d’autore tra cui il premio “Premio Ciampi” e il “Grinzane-Cavour”. Più volte finalista al “Premio Musicultura”, ha vinto il “ Premio Logic” al Mantova Musica Festival e il Premio “Una canzone di pace” a Napoli. Nel 2016 ha pubblicato il suo primo libro di poesie, Odio le ragioniere, con Secop, per la collana Poesia in Azione.

  • Gian Paolo Di Loreto

    Gian Paolo Di Loreto Ha 53 anni, è sposato e ha una figlia di 15 anni. Laureato in giurisprudenza per caso, specializzato in criminologia clinica per precisa e ostinata scelta, ambito socio-criminologico e un libro sugli ultras della Ternana, conseguente a un lavoro di ricerca lavora in particolare nell'ambito minorile, sia sul versante dei diritti che in quello della devianza, e sulle tematiche delle dipendenze e della salute mentale. Ha pubblicato diversi articoli su riviste scientifiche di impostato col metodo dell'osservazione musica (con una predilezione assoluta per i generi alt-rock partecipante. È un fruitore costante di narrativa noir, ma soprattutto un consumatore compulsivo di cinema (autori preferiti Kubrick, Scorsese, Fincher e Nolan) e di rock e goth-rock, passando per l'elettronica e le sue variazioni trip-hop). Questa prima esperienza narrativa nasce dall'esigenza di assumere un punto di vista differente, a livello sia comunicativo che emotivo, rispetto all'analisi convenzionale di alcuni fenomeni individuali e sociali. Un punto di vista che si è tentato di sviluppare nella forma del racconto breve.

  • Fabrizio Peronaci

    FABRIZIO PERONACI Laureato in Scienze Politiche, giornalista professionista, é caposervizio nella redazione romana del "Corriere della Sera" da oltre vent'anni. Specializzato in cronaca nera, cold case e scandali vaticani. Tra i suoi libri Mia sorella Emanuela (con Pietro Orlandi, 20 I 1 ), Il Ganglio (2014) e La tentazione (2017). Su Facebook: "Giornalismo Investigativo by Fabrizio Peronaci".

  • Luciana Crucitti

    Luciana Crucitti, criminologa investigativa, grafologa giudiziaria, già Polizia Scientifica, Laureata in Pedagogia presso l'ateneo di Parma. Master in Scienze Criminologiche e Forensi di II livello Internazionale, presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Già dipendente della Polizia di Stato — Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica (Sezione Indagini Grafiche). Consulente Tecnico d'Ufficio e Perito Grafologo per l'Autorità Giudiziaria. Esperto nella rilevazione dell'abuso e del maltrattamento sessuale nei confronti dei minori. Autrice di diverse pubblicazioni per la Questura di Reggio Calabria e per la UIL - Polizia sul tema della prevenzione del disagio giovanile, quali droghe leggere, alcol, bullismo e pedofilia. Attualmente cura la rubrica settimanale dì Grafoanalisi "Scritti e Descritti", per il quotidiano nazionale "Il Tempo" e, attraverso l'interpretazione della scrittura, di noti personaggi pubblici nazionali ed internazionali, stila inediti profili caratteriali.

  • Cosimo Schena

    Cosimo Schena

    Cosimo Schena è presbitero della diocesi di Brindisi-Ostuni.Laureato in filosofia presso l’Università di Verona, è attualmente dottorato in filosofia presso la Pontificia Università Lateranese dove sta approfondendo il tema del totalitarismo e del misticismo in Simone Weil. Svolge il ministero pastorale a Brindisi e nella formazione scout come assistente. Con Diogene Multimedia ha publicato la croce e la nostra patria; Simone Weil e l’enigma della croce(2016) e L’essere persona; Lo stato limite della persona?(2017).

    Con Asterios ha publicato Simone Weil e la questione gnostica(2017).

    Nel 2018 ha publicato le raccolte di poesie: Sussurri, Sussurri di un anima e Soffio verso il cielo.

  • Maurizio Falduti De Rosa

    Maurizio Falduti De Rosa

    (Acerra – NA, 1967), ha avuto sempre innata la passione per l’arte in genere , ma soprattutto per la “Poesia” e il “Teatro”. Terminato il suo ciclo di studi, consegue il diploma recitazione presso l’Accademia Napoletana di Teatro.

    In seguito, dopo esperienze lavorative artistiche e professionali come attore, si dedica principalmente alla scrittura, con la pubblicazione dei suoi romanzi: Il mistero della Dama Mascherata; La profezia dei sette sigilli; Caravaggio e il segreto della Montagna; Arcanus.

  • Silvia Maira

    Silvia Maira è nata nel 1977 e vive a Marsala, città della Sicilia occidentale, dove ha studiato e conseguito la maturità classica.

    Si definisce scrittrice per passione di narrativa romance contemporanea. Ha esordito con il romanzo Un cuore a metà a cui hanno fatto seguito banali momenti speciali, Io che ho amato solo te, Per una volta ancora e Alla scoperta di te.

    La sua voglia di cimentarsi in qualcosa di nuovo l’ha portata ad esordire come autrice teatrale in una commedia in lingua dialettale A schifiu Finiu portata sul palco nel giugno 2018.

  • Valerio Sericano

    Valerio Sericano è nato a Novi Ligure nel 1962. Ha conseguito la laurea in storia con indirizzo moderno e contemporaneo presso l’Università di Genova. La passione per la materia si manifesta nelle ricerche a livello storico presenti in quasi tutti i suoi scritti.

    Ama definirsi un autore senza genere, libero di spaziare dove lo conduce l’ispirazione del momento. Oltre all’opera presente, ha pubblicato alcuni racconti brevi e romanzi.

  • Paolo Vallesi

    Paolo Vallesi

    Paolo Vallesi (firenze, 1964) ha legato il suo nome di autore e cantante a due grandi e indimeticabili successi della musica leggera italiana: “Le persone inuti” e “La forza della vita”. Comincia a suonare il pianoforte a nove anni e con la musica inizia a lavorare da quando ne aveva sedici. Nel 1989 partecipa alla trasmissione televisiva Gran Premio e nel 1991 al Festival di Sanremo con il brano le “Le persone inutili”.

    Nello stesso anno pubblica il suo primo album intitolato semplicemente “Paolo Vallesi” e contenente anche “Le persone inutili”, che vende ben duecentomila copie e gli fa attribuire il Disco d’Oro. Nel 1992 prende parte nuovamente al Festival di Sanremo con la canzone “La forza della vita”, che si classifica terza e ottine un notevolmente successo raggundendo la prima posizione sei sigoli più venduti in italia. Il brano inserito nell’omonimo album, vende mezzo milione di copie e gli viene attribuito il Disco di Platino oltre ad essere pubblicato in diversi paesi europei, in Spagna e in Sud Amercica con il titolo “La fuerza de la vida”. Negli anni successivi , accanto ad un intensa attività concertistica svolta sia in Italia che all’estero , pubblica numerosi lavori: gli album “Non mi tradire” (1994), “Non essere mai grande” (1996), “Sabato 17:45” (1999), la raccolta ufficiale di tutti i suoi successi “Felici di essere” (2002), i singoli “La fionda” (2006) ed “È bastato un momento” (2012), l’album “I live you” (2012), il singolo “Il bello che c’è” e l’album “Episodio 1 . . . in questo mondo” (2015), l’album “Un filo senza fine” (2017). Nel 2019 è vincitore nella trasimissione televisiva Ora o mai più, in cui presenta il suo nuovo singolo “Ritrovarsi ancora”.

    Numerose poi le collaborazioni con altri musicisti, come quella con Alejandro Sanz, e le cover realizzate ad altri artisti, tra cui quello de Il cielo di Firenze, lanciata in Germania dal cantautore italo-tedeso Nevio e quella con Sempre (Vrij Zijn) portata al successo nei Paesi Bassi dal cantante italo-olandese Marco Borsato. Fa anche parte della Nazionale italiana Cantanti nel ruolo di terzino sinistro ed è sostenitore di numerosi progetti di solidarietà. Attualmente oltre ad occuparsi della sua attività cantautore si dedica anche a quella di produttore musicale ed autore.

  • Antonella Coletti

    Antonella Coletti

    Antonella Coletti, è nata e vive a Perugia Laureata in filosofia ha pubblicato due libri: “Elastici di Senso” nel 2001 per la Casa Editrice Nuovi Autori e “Quante Parole Dentro Le Parole” nel 2011 per Guerra Edizioni.

    Vince un secondo e un terzio premio al concorso letterario “il Prima e il Dopo”, seconda edizione del Premio Letterario Europa Donna – Forum italiano Onlus ( Movimeto di opinione europeo pe la lotta al tumore del seno, costituito nel 1991 da Umberto Veronesi).

    Nel 2002 si classifica al primo posto nel Premio Nazionale di poesio “Inedito” creato dall’ Associazione Culturale “il Camaleonte” di Chieri (TO)

    È presente nell’Aggenda dei Poeti 2017 di Otma2,(MI)



  • Silvana Moretti

    Silvana moretti, nata a Valfabbrica il 17 aprile 1947, è pensionata e vive con suo marito Vanni a Piccione (frazione del Comune di Perugia), ove si è trasferita fin dal 1952. Ha già pubblicato 5 libri nell'ambito culinario con l'amica Ida trotta: Storie di gusti e di amicizia, Co' la nonna...a coje l'erba, Di sagra in festa; Alla ricerca delle ricette tradizionali del Ternano, Sagre e feste nel perugino con oltre 25 ricette della cucina tipica umbra, Zucca Fatata Cotta e Mangiata. Nel 2003 ha conseguito il diploma del corso completo presso la scuola dell'alimentazione "Università dei sapori" di Perugia. Ha ideato e organizzato il concorso culinario tra tra le frazioni della VI Circoscrizione Comunale in cui è risultata vincitrice la frazione di Piccione. Per otto anni insieme ad Ida, ha organizzato una "Scuola di torte di Pasqua" a Mantignana.

  • Lorenzo Brecchia

    Lorenzo Brecchia nasce a Perugia nel 1986, dove vive tutt'ora. Avvocato di professione, questo comunque non gli impedisce di essere una brava persona. Da sempre legato alla letteratura e ai film d'animazione di stampo fantasy/fantastico, si avvicina per la prima volta e per puro caso alla scrittura proprio con "L'Agapè dei Cento Mondi", per il quale dichiara di essersi ispirato ai mondi e alle creature immaginifiche di maestri del calibro di Hayao Mivazaki, R. R. Tolkien, Lewis Carrol, Neil Gaiman, Michael Ende, Philip Pullman e J.K. Rowling, ma con risultati migliori. Nonostante ciò, ancora non si parla di una trasposizione cinematografica.

  • Simone Gobbi Sabini

    Simone Gobbi Sabini

    La prima forma di irrequieta megalomania deve essere stata l’insana intransigenza che ha costretto i miei mandarmi a scuola a 5 anni. La sete di conoscenza, che mi aveva aggredito precocemente, svanisce definitavamente in terza superiore . Finito il liceo scientifico con più infamia che lode approdo a Scienza Politiche proprio nell’anno della Pantera’ primo movimento di protesta degno di nota dopo la depressione post 77. La Pantera si accascia su se stessa e io con lei. Tutti gli amici vecchi e nuovi completano il ciclo di studi mentre io mi perdo dietro il fascino notturno della città universitaria. Passioni d’amore che si intrecciano agli immancabili fallimenti mi portano dall’università al lavoro precario a bassissimo valore aggiunto. Manovale, falegname, arrangiatore ad angolo giro, barista notturno, operaio qualificato in una cooperativa di pulizie, disoccupato.

    Dalla città universitaria, provinciale nello snobismo, alla città operaia dal passato ribelle. Nasce la passione tuttora presente, per la mountain bike e l’impegno non proprio militante nell’associazionismo.

    Abbandonandol’alterno impegno sociale, mi prende il vezzo della scrittura. Il bambino si 5 anni chiuso in un corpo adulto, protetto dall’alvvolgente di un divano oggi in fin di vita, torna protagonista. Stregato dalla finta orizzontalià del cosmo di internet. Una fuga in avanti stanziale propria di una soggettività, la mia, talmente confusa da non ritenersi più tale.

  • Claudio Caruana

    Claudio Caruana è nato a Porto Empedocle (AG). Disegnatore satirico per il quotidiano 'La Sicilia' dal 1991 al 2004. Ha scritto testi umoristici per cabarettístí dí fama nazionale come Gabriele Cirilli ("Zelíg off" e "Zelíg"). Da ricordare il contributo dato, in qualità dí autore satirico, al collettivo di satira on line `Kotiomkini.

  • Luciano Lepri

    Luciano Lepri

    Giornalista, critico d'arte e letterario, storico, con il presente, ha pubblicato 23 libri di arte, storia e poesia. Come giornalista e poeta ha ricevuto molti premi in Italia e all’estero. Come critico d'arte ha collaborato con centri d'arte a Milano, Modena, Siena, Assisi, Chianciano, Cortona, Perugia. I la curato e presentato oltre 30 mostre ín tutta Italia. Ha scritto testi critici per oltre 600 artisti e 60 tra poeti e scrittori, Ha fatto parte di giurie in premi e concorsi in molte parti d'Italia, dove ha tenuto conferenze e relazioni. I suoi testi critici sono tradotti in inglese, francese, tedesco, spagnolo, greco, finlandese in bulgaro, moldavo, croato. Ha collaborato con numerose testate del settore e non; attualmente collabora con la rivista "Punto d'Incontro". Ha ricevuto l'Oscar dell'Arte e il Premio Minerva Etrusca alla Cultura. È socio della Deputazione di Storia Patria dell'Umbria e dell'Accademia Properziana del Subasio di Assisi. È membro dell'European Confederation of Art Critics. È accademico dell'Accademia Federico II di Corato (Bari), Accademico di merito dell'Accademia Internazionale dei Micenei di Reggio Calabria, Accademico Emerito della Accademia Masoliniana di Panicale, Accademico d'Onor. e dell'Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci" di Perugia.

  • Roberta Niccacci

    Roberta Niccacci (1964)

    Originaria di Deruta (Pg), vive nella Valnestore, dove con la “Corale Berardo Berardi” di Tavernelle. Dal 2011 conduce studi sul territorio come ricercatrice indipendente in creatività e innovazione. Questo è il suo primo libro.

  • Martina Pazzi

    Martina Pazzi si è laureata in ‘Italianistica’ , con una tesi in Paleografia latina. Dottore di ricerca nel Dottorato in “Scienze letterarie, librarie, linguistiche e della comunicazione internazionale” dell’Università per Stranieri di Perugia, si è occupata di trattati di scrittura italiani e castigliano cinquecenteschi. Ha collaborato con il gruppo di lavoro che ha censito il fondo antico ispanico della Biblioteca Augusta di Perugia, nel quadro dell’accordo stipulato fra il Dipartimento di Lettere dell’Università di Perugia e l’Iberian Book Project della University College Dublin. È membro del comitato di redazione della rivista di Scienze Umane e Sociali ‘Gentes’ dell’Università Stranieri Perugia. Appassionata di giornalismo culturale, ha collaborato con i quotidiani Il Giornale dell’Umbria e il Nuovo Corriere Nazionale e con la rivista “Andersen – mensile di letteratura e illustrazione per il mondo dell’infanzia”. È redattrice di Perugia Online e collaboratrice della rivista “Aartic – arti, news, eventi e mostre” e del progetto “Umbria Poesia”

    Mancati Acrobati.

  • Mirco Bonucci

    Mirco Bonucci, nato a Perugia il dodici febbraio del 1959 ha compiuto studi di chitarra , flauto traverso e composizione. Da vent'anni insegna chitarra moderna ed ha scritto per questo strumento libri di didattica pubblicati dalle case editrici Rugginenti e BMG di Milano. Compositore e rielaboratore musica popolare è considerato uno tra i maggiori esperti italiani di musica brasiliana. Ha collaborato con i gruppi «La bottega delle note», «Mean old blues», «Makondo». Dal 2004 collabora con la rivista di settore «Chitarre».

  • Dante Siena

    Siena Dante

    Nato ad Assisi il 25/07/1948 in località Torchiagina, via Dante Siena. n.9

    Primogenito di Vito Siena e Bugiantelli Cenerentola, contadini.

    All'età di 5 anni viene iscritto a frequentare l'asilo infantile di Petrignano, dove impara a memoria i contenuti per servire la Santa Messa che pratica fino a dodici anni nella chiesa parrocchiale di Torchiagina, al servizio del Parroco Don Pietro Dall'Ava. - Frequenta la locale scuola elementare nelle classi sparse nelle varie abitazioni di Torchiagina.

    - A conclusione della 5.a elementare, preparato dall'insegnante Dionigi Teresa, viene iscritto nel 1959 a frequentare la scuola media "Frate Francesco" di Assisi. È congedato dall'esercito italiano il 2/12/1967.

    - Consegue il diploma di abilitazione all'insegnamento nelle scuole elementari dei sordomuti il 19 giugno 1969 presso la scuola di metodo "Tommaso Pendola" di Siena - Consegue il diploma di specializzazione per insegnanti ed educatori dei minorati della vista il 30 giugno 1972 presso l'istituto statale "Augusto Romagnoli" di Roma - Dall'anno 1967 all'anno 1971 presta servizio in qualità di assistente educatore degli alunni ciechi presso l'Istituto Serafico per ciechi di Assisi. - Dal 1 ottobre 1971 al 30 settembre 1972 presta servizio in qualità di maestro assistente presso l’Istituto Serafico per ciechi di Assisi.

    - Il 26 gennaio 1974 partecipa al corso di qualificazione per le attività integrative e gli insegnamenti speciali organizzato dal consiglio Regionale A.N.P.S dell'Umbria e dal Consiglio provinciale dei Patronati scolastici di Perugia. - Nell'anno 1974 frequenta il corso sulla didattica degli insegnamenti integrativi per la conoscenza delle riforme delle differenziazioni i-didattiche organizzato dall' A.I.M.C. - Il 4 luglio 1974 partecipa al corso di igiene ed assistenza sanitaria organizzato dal Comitato Provinciale C.R.I. di Perugia. - In data 8 settembre 1987 consegue il diploma di Istruttore di Dinamica Mentale presso l'Istituto C.R.S. IDEA di Bergamo. - Nell'anno 1986 partecipa al concorso direttivo nazionale risultando vincitore. - Dal 1 settembre 1987 prende servizio in qualità dì Direttore Didattico presso la sede di Sestola in provincia di Modena. - Dal 1 settembre 1988 al 30 settembre 1990 presta servizio in qualità di Direttore Didattico presso il 1° circolo Didattico di Città di Castello. - Dal 1 settembre 1990 al 30 agosto1996 presta servizio presso la direzione didattica di Spello e nello stesso anno 1966 regge la direzione di Spello, avendo contestualmente ottenuto l'assegnazione provvisoria

    direzione didattica di Bastia. _ Dal settembre 1997 dirige prima la direzione didattica n. 2 di Santa mafia degli Angeli, poi l'Istituto Comprensivo Assisi 2 fino al 9013. _ Dal 30 dicembre 2011 viene incaricato della reggenza del complesso scolastico del Convitto nazionale di Assisi. - Dal 1 settembre 2012 al 30 agosto 2013 viene nominato Rettore del Convitto nazionale di Assisi e Dirigente Scolastico delle scuole : statali annesse, scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

  • Rocco Saracino

    Rocco Saracino (Cancellara, 1972) ha pubblicato nel 1998 il suo primo libro di poesie (Percorsi del Cielo, Ermes editrice) e dopo vent'anni il suo secondo (Il Resto è Alba, Eretica Edizioni). Nel 2011 è uscito il romanzo Lazarus 43 (Delfino Editore), e per altre opere inedite è stato premiato a Roma nel 2016 e a Firenze nel 2018.

  • Andrea Del Castello

    Andrea Del Castello è direttore artistico di Giallovidio e collabora con il Festival delle Narrazzioni.

    Tiene corsi di scrittura creativa ed è saggista per riviste accademiche italiane e straniere.

    Cura raccolte di racconti e ha pubblicato vari libri sui divesi ambiti delle discipline umanistiche.

    Tra le sue opere più recenti, ha ottenuto ottimi riconoscimenti il saggio “Come si scrive un thriller di successo” ( Lupi Editore, 2017).

  • Patrizia Mencarani

    Patrizia Mencarani e nata a Roma dove vive e lavora come giornalista. Ha pubblicato la silloge poetica "Nerorondine", Supernova ed. Venezia; il poemetto "Per il cielo dimentichiamo il passo", nella raccolta antologica "Trame di Versi", Perrone ed. Roma; il saggio "Piccoli italiani leggono, l'Italia insegna: l'ABC dell'educatore", la letteratura per l'Infanzia tra il 1860 e il 1890, Italian edition; il libro illustrato di racconti per bambini "Fischio e i suoi amici", Italian edition

  • Letizia Bilella

    Letizia Bilella. Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, e nello specifico in Beni Archivistici e Librari presso l'Università di Palermo. Un amore verso l'oggetto "libro", sia come "contenitore" (ama la carta, non ha mai letto un e-book. Si rifiuta categoricamente), che per il suo contenuto. Una passione per la scrittura che la porta a collaborare amichevolmente con diverse testate giornalistiche della sua terra — la Sicilia. Un viscerale amore per l'arte e la cultura. Collabora con diversi enti regionali per la valorizzazione del territorio siciliano e delle sue bellezze storico-artistiche. Verità. Scandalo al sole di Sicilia è il suo primo romanzo.

  • Anna Maria Giancarli

    Anna Maria Giancarli è nata a Roma e vive all'Aquila. Dopo una intensa attività politica, si è dedicata completamente alla scrittura, soprattutto poetica. È presidente dell'Associazione culturale "Itinerari Armonici", con la quale realizza iniziative multimediali, tra cui Poetronics (Poesia elettronica, alla sua XVII edizione) e /lapoesiamanifesta/ (Giornata mondiale della poesia, 21 marzo - alla sua II edizione). Ha curato per la casa editrice Tracce di Pescara la collana "Segni del suono". Fondatrice e membro della giuria del Premio Letterario Internazionale di poesia "Città dell'Aquila" (intitolato a Laudomia Bonanni, alla sua XVII edizione) e del Premio Letterario Nazionale "Scriveredonna" (alla XXVI edizione), membro della giuria del Premio Penne, collabora con prestigiose riviste e centri culturali. Ha pubblicato undici libri di poesia e due antologie di suoi testi tradotti nelle lingue romena e spagnola. Ha scritto numerosi saggi critici su raccolte di poesia di altre autrici e altri autori e su questioni letterarie. Suoi testi sono stati tradotti nelle lingue serba, inglese e russa. Nel 2007 ha curato le pubblicazioni del volume Elzeviri di Laudomia Bonanni e dell'antologia La poesia femminile in Italia, entrambi per le edizioni Tracce di Pescara; nel 2010 dell'antologia La parola che ricostruisce - poeti italiani per L’Aquila, sempre per le edizioni Tracce di Pescara; nel 2012 dell'antologia La poesia luogo delle differenze, per le edizioni Marcus di Napoli; nel 2017 dell'antologia al femminile Lingua di terra e di luna, per le edizioni Robin di Roma. Presente in numerosissime antologie, in quotidiani e trasmissioni radiofoniche (tra cui «Zapping», Rai Radio 1), in riviste nazionali, con recensioni dei più autorevoli critici e scrittori contemporanei. Ha partecipato a numerosi reading, letture pubbliche, importanti manifestazioni e festival nazionali ed europei. Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti nazionali. Suoi testi poetici sono stati utilizzati per composizioni musicali, eseguite più volte in pubblico.

  • Enrico Luceri

    Enrico Luceri (Roma, 1960), è un autore di gialli. Fra i suoi romanzi: L'ora più buia della notte (2017), Le colpe dei digli (2015), Buio come una cantina chiusa (2013) e Il mio volto è uno specchio (2008). pubblicati nella collana Il Giallo Mondadori. Nel 2008 ha vinto il premio Alberto Tedeschi, organizzato dal Giallo Mondadori.

  • Sabina Marchesi

    Sabina Marchesi (Roma, 1963) si occupa di letteratura. scrittura creativa e criminologia. Tra le sue pubblicazioni: I processi del secolo (Olimpia, 2008). Coppie diaboliche, con Gordiano Lupi (Olimpia, 2008), Famiglie Assassine, con Fabio Giovannini (Statale11, 2008), La legge dei digli, con Lorenzo Trenti (Meridiano Zero, 2007), Nessuna colpa, con Giuseppe Arcucci (Dario Flaccovio, 20071 Sexy Thriller (Aliberti, 2006), Delitto capitale, antologia di AA.VV. (HobbgaWork, 2010).

  • Paolo Marino

    Paolo Marino è nato a Brescia il 28 giugno 1968. Nel 1987 accede ai corsi dell'Accademia di Sanità Militare a Firenze, nel 1994 si laurea in Medicina e Chirurgia diventando ufficiale medico. Presta servizio nell'Esercito Italiano fino al 2007. con il grado di Tenente Colonnello. Si specializza in Medicina del Lavoro presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico 11", consegue il master di II livello in Medicina Legale Assicurativa alla Seconda Università degli Studi di Napoli. Esperto in fisica delle radiazioni e radiobiologia, è iscritto nella lista nominativa nazionale dei Medici Autorizzati per la Radioprotezione. Svolge l'attività di consulente e perito medico-legale. Studioso di ufologia, esoterismo e di archeomisteri, è autore del volume "FATIMA CENTO ANNI DOPO. I misteri della più celebre apparizione mariana del XX secolo" pubblicato da Enigma Edizioni - Firenze nel 2017. Ha collaborato inoltre con la rivista "HERA Magazine"

  • Anna Maria Petri

    Anna Maria Petri nasce a Roma il 30 dicembre 1952, dove trascorre infanzia e giovinezza. A 19 anni si sposa e nasce la figlia Silvia. A 30 anni, divorziata, si dedica completamente al lavoro raggiungendo ottime mete.Trasferitasi poi a Perugia, dove attualmente vive, fonda in collaborazione con altre donne un associazione a difesa delle violenze di genere. Da poco in pensione, decide di dedicare maggior tempo al proprio sogno nel cassetto, ovvero scrivere: pensieri, stati d’animo, aforismi e tutto ciò che attraversa la sua anima.


  • Luigi Amendola

    Luigi Amendola.

    Nato a Napoli il 21 agosto 1972.

    Si è laureato in Chimica farmaceutica nel 1998. Da piccolo ha cominciato disegnando fumetti, intuendo da subito di essere più bravo nel raccontare che nell’uso di matite e colori.

    Da grande ha cominciato a scrivere brevi racconti e poesie che cestinava subito ritenendoli degni di lettura. Nell’anno 2018 ha portato a termine ‘Giochi di Luce’, romanzo che prende spunto da una stessa poesia dello stesso autore. Si definisce ‘un abitante non euclideo del pianeta Terra’.

    Chiede alla letteratura di portare “equilibrio” e, per questo, è un convinto sostenitore della diffusione letteraria nelle giovani generazioni.

  • Antonio Galeone

    Antonio Galeone è nato a Fragagnano nel 1966 e vive a Bologna. Laureato in Ingegneria Elettronica ma appassionato anche di letteratura, ha pubblicato due raccolte di racconti: I non racconti e Il giardino incolto

  • Enrico Gavioli

    Enrico Gavioli (Correggio - RE, 1974) è coach e analista comportamentale. Marco Sessi (Correggio - RE, 1963) ha pubblicato racconti e romanzi con le case editrici SOVera, Edizioni Fabula, Giulio Perrone, Montag, Consulta, AUGH! Gruppo Alter Ego. Matteo Sessi (Correggio - RE, 1995) è figlio dí Marco e attualmente lavora nel servizio e gestione sala per un ristorante.

  • Luisa Martucci

    Luisa Martucci è nata, ha lavorato ed è sempre vissuta a Torino ed è sopratutto qui che sono ambientati i suoi libri. Nel 2014 è uscito il suo primo romanzo Sequestro di persona a Torino, edito dalla EPSIL, che ha dato il via ad una di gialli ambientati nella Torino degli anni ’70 e si è classificato al primo posto al Premio Tombolo Cantù nel 2015. Dempre nel 2015 è uscito l’e-book Rosa Tea, classificato quarto al concorso letterario ‘Femme puor Femme’ indetto dalla casa editrice Elister di Aosta.

    Nel 2016 Eliset Edizioni pubblica in e-book il racconto Aiuto, Babbo Natale! Il secondo volume della serie di gialli torinesi anni ’70, MOVIE MAKER, è uscito nel 2017 a cura di ROBIN Edizioni. Nello stesso anno il manoscritto inedito GIALLO IN CORSIA ha il primo premio al concorso MARGUERITE, indetto dallo Spazio Donne della Cascina Roccafranca, aggiudicandosi la pubblicazione a cura dell’editore RAINERI VIVALDELLI. Nel 2018 è uscito BLU NOTTE, a cura di 0111 Edizioni, finalista al concorso Giallo x 1000.

  • Monica Paggetta

    Monica Paggetta è nata a Firenze il primo luglio del 1981. Laureata a Perugia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia in Conservazione dei Beni Culturali, nel 2010 ha conseguito il titolo dì Storica dell'Arte Medioevale e Moderna presso la Scuola di Specializzazione dell'Università degli Studi di Firenze. Vincitrice del concorso per assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del pubblico, da marzo 2010 lavora presso la Galleria Nazionale dell'Umbria occupandosi attivamente sia della gestione dei siti internet che della sezione didattica del museo. Attualmente collabora con l'associazione "Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia" e porta avanti i suoi studi con particolare riferimento alla cura di mostre e progettazione di eventi espositivi legati al mondo dell'arte contemporanea.

  • Dylan Rock

    Dylan Rock è un artista. Gravita nel mondo del cinema, della tv e della radio. Scrive e dipinge. È composito e un musicista. Ha realizzato molte cose nella sua vita, ma una prevale sulle altre: una che, bene o male, tutti conoscono e che lo a reso famoso. Per motivi personali, non può esporsi in prima persona. “Mi piacerebbe molto vedere la mia foto sulla copertina del libro e firmare autografi...Ma non posso.

    Purtroppo sono costretto a restare nell’anonimato.”

    Ha scelto Dylan Rock come pseudonimo, perche Bob Dylan è il suo mito di sempre e il rock, a parer suo, “è l’unico genere musicale con le palle, tutto il resto è aria fritta!”


  • Lorenzo Montagnoli

    Lorenzo Montagnoli, fotografo professionista, nasce ad Assisi il 10 Novembre 1987.

    Si diploma all’istituto d’arte “Bernardino di Betto” di Perugia e prosegue la sua formazione dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” nella stessa città.

    Riceve il primo premio internazionale di scultura e fotografia partecipando a diverse mostre collettive e personali, concorsi sia nazionali che esteri.

    Riceve il primo premio internazionale di scultura “Edgardo Mannucci di Arcevia” e al concorso fotografico Ospedale Media valle del Tevere.

    Nel 2010 vince una residenza artistica al “Centrul Cultural Palatele Brancovesti” di Bucarest, esperienza conclusasi con una personale.

    Nel 2013, dopo aver acquistato esperienza presso altri atelier, apre il suo studio di fotografia.

    Firma collaborazioni per la “Fondazione Marco Simoncelli” realizzando una serie di murales dedicati al pilota emiliano, successivamente con il marchio HAPPINESS nato a Los Angeles, Ermanno Gallamini Luxury Collection, Mia Bag, Rucoline, Lunatic e Caleffi.

    Ha all’attivito pubblicazioni con riviste nazionali e internazionali di moda e arredamento(FAB UK MAGAZINE, intELEGANCE MAGAZine Rizing Magazine, Ob Fashion, La casa di una volta, Country chic).

    Da sempre appassionato di viaggi, culture e reportage.

  • Wilma Cavana

    Wilma è un’estetista, poco più che quarantenne, che da un paio d’anni ha scoperto la passione per la scrittura. Ha iniziato a scrivere per puro caso, per rilassarsi, per far ridere, in primis se stessa, per romanzare frammenti della sua vita, tutt’altro che scontata, e di persone esistenti che sono diventate personaggi, ognuno con un ruolo ben definito. Spronata dall’amica e cliente Elena, la prima ad aver letto il suo scritto, Wilma ha pubblicato nel 2015 il romanzo rosa umoristico Voglia di bicicletta rosa, partecipando anche a Festival Letterari, sempre con un notevole successo. La sua capacità di far ridere in maniera semplice, coinvolgendo i lettori e il pubblico è il suo punto di forza maggiore.

    Fiera della sua prima pubblicazione, ha deciso di continuare a scrivere e sta già preparando un terzo libro. Il suo sogno è continuare e far ridere quanti più lettori possibile! La risata è terapeutica e Wilma ne sa qualcosa. La sua scrittura è unica nel suo genere, non facilmente paragonabile, ma alcuni hanno definito dei frammenti di Voglia di biciletta rosa un richiamo al circo felliniano. In effetti le trame dei suoi romanzi potrebbero facilmente prendere vita, ad esempio su un palco teatrale.

per pagina
Mostrando 1 - 12 di 177 articoli
Mostrando 1 - 12 di 177 articoli